I TUOI ITINERARI SALVATI (0)

Cina: Yunnan, Shangri La ai confini con lo Xinshuangbanna

Un paese artefice della rivoluzione economica che ci presenta un volto insolito: quello della vita intellettuale e popolare dei suoi tanti gruppi etnici, ben 26, delle province più meridionali, a sud delle nuvole. Scopriamo le incredibili bellezze naturali dello Yunnan: le foreste, lo sfondo dei picchi elevati che separano dal Tibet, i corsi d’acqua, i laghi circondati dalle costruzioni templari. Giungiamo fino a Zhongdian a 3200 metri, nella zona più settentrionale dello Yunnan nel territorio dequen-tibetano, un vero paradiso naturale e incontaminato dove sembrerà d’aver raggiunto la mitica Shangri-La, come sostiene James Hilton nel suo romanzo “Orizzonte perduto”. Intorno allo Yang Tse si trovano tutti gli elementi del più conosciuto Tibet: grandi cime innevate, laghi cristallini, gole profonde, remoti monasteri e tradizioni immutate nel tempo.

Costo

A partire da € 2.999,00

Durata

12gg

Tipologia viaggio

Viaggio individuale

Da prenotare entro il

31/12/2018

TAPPE PRINCIPALI DELL'ITINERARIO

Chengdu, Kunming, Jianshui, Yuanyang, Dali, Lijiang, Zhongdian

  • Itinerario
  • GIORNO
    1

    CHENGDU

    Arrivo e trasferimento in hotel. Cena in hotel e pernottamento.

  • GIORNO
    2

    CHENGDU / KUNMING

    Prima colazione, trasferimento in aeroporto e volo per lo Yunnan verso Kunming. Seconda colazione e visita del tempio Yuantong, del caratteristico mercato dei fiori e della zona del lago Verde. Crena e pernottamento.

  • GIORNO
    3

    KUNMING / JIANSHUI

    Prima colazione e partenza per Jianshui, un'autentica città cinese ancora lontana dalla grande omologazione che sta piano piano caratterizzando tutta la Cina. Sosta in alcuni villaggi locali come quello di Xingmeng, di origine mongola discendenti da Kublai Khan. Sistemazione in un modesto hotel. Cena cinese e pernottamento.

  • GIORNO
    4

    JIANSHUI / YUANYANG (104 KM)

    Prima colazione e visita del villaggio di Tuanshan. Qui si trova lo splendido giardino della famiglia Zhang. Passeggiata nelle tranquille vie della città vecchia di Jianshui con edifici di epoca Qing, il Giardino della famiglia Zhu e il Tempio Confuciano Wenmiao. Nei dintorni di Jianshui si trova il Ponte dei Draghi gemelli che, formato da 17 archi, è annoverato fra i dieci ponti più antichi di tutta la Cina. Seconda colazione in ristorante e proseguimento nel pomeriggio per Yuanyang. Cena e pernottamento (la sistemazione a Yuanyang è di tipo Standard).

  • GIORNO
    5

    YUANYANG

    Prima colazione. Visita di Yuanyang e della zona circostante fra le più belle al mondo per le terrazze di riso e per i villaggi abitati da minoranze etniche. Soste per visitare i villaggi dei gruppi etnici Yi ed Hani nel villaggio di Qingkou. Qui è la natura a prendere il sopravvento con terrazze coltivate a risaie tra le più belle al mondo. Seconda colazione in corso di viaggio. Cena e pernottamento.

  • GIORNO
    6

    YUANGYANG / KUNMING (300 KM) / SHILIN / KUNMING

    Prima colazione. Di buon mattino visita del mercato dei gruppi etnici che abitano le valli. Sosta per ammirare i magnifici scenari di Bada e Duoyishu. I terrazzamenti di questo territorio sono inverosimili tanto appaiono grandiosi e perfettamente cesellati nelle sagome dei monti. Seconda colazione in ristorante locale e partenza per Kunming. Visita di Shilin, la famosa foresta di pietra a circa due ore di viaggio.

    È interessante la formazione geologica di questo territorio che rivela i segreti della crosta terrestre antica più di 200 milioni di anni. La foresta si sviluppa su una superficie di 30.000 ettari in modo geologicamente bizzarro con picchi calcarei aguzzi come lance e battezzati con nomi fantasiosi come "Padiglione della contemplazione" o "La madre che si china sul figlio". Per non rischiare di smarrirsi, conviene seguire attentamente i sentieri. Diversi milioni di anni fa questa zona era sommersa da un oceano, sul cui fondo si depositò uno spesso strato calcareo. I movimenti geotettonici fecero sì che il fondale si trasformasse in terra ferma, mentre altri movimenti tellurici provocarono profonde spaccature nella roccia, successivamente erose dall'acqua fino a creare queste formazioni che ricordano pagode, germogli di bambù, gigantesche colonne, cammelli ed altro.

    Il bosco calcareo non è la sola meraviglia naturale dello Yunnan: la regione, attraversata da montagne e da fiumi, ospita infatti molti animali selvaggi, 770 varietà ornitologiche ed il 50% delle specie acquatiche del Paese. Cena e pernottamento.

  • GIORNO
    7

    KUNMING / LIJIANG (2.400 METRI)

    Prima colazione. In tempo utile trasferimento in aeroporto e partenza per Lijiang, fondata dal popolo Naxi ormai divenuto sedentario circa 800 anni fa e dichiarata dall'Unesco patrimonio dell'umanità. Seconda colazione in corso di visita. Visita a piedi della città vecchia, considerata patrimonio mondiale dall'Unesco e definita dal viaggiatore Bruce Chatwin "regno del grande botanico Joseph Rock " che qui trascorse parte della sua esistenza a catalogare un immenso erbario. È una cittadina abitata da vari gruppi etnici ma soprattutto dai Naxi.

    I Naxi sono una popolazione matriarcale famosa per le attività artistiche e per la sopravvivenza degli sciamani (Dongba) come nelle popolazioni tibetane dalle quali discendono. Tra le regioni dello Yunnan e del Sichuan sono 280.000 i Naxi che sono sopravvissuti all'omologazione culturale. Anche Lijiang fu una capitale potente con un passato glorioso quando i Naxi vi estesero il regno di Mu dal 1288 al 1730. I Naxi discendono dai nomadi tibetani e sono organizzati in una società di tipo matriarcale dove è ancora in uso il baratto. Le donne Naxi detengono le redini dell'organizzazione sociale e propendono verso la poligamia; essi sono, infatti, conosciuti per essere molto liberi ed elastici nei rapporti familiari. Le coppie possono formarsi senza il vincolo del matrimonio o della convivenza e l'uomo deve provvedere ai bisogni della donna solo fino a che la relazione permane. Cena e pernottamento.

  • GIORNO
    8

    LIJIANG

    Pensione completa. Al mattino visita del parco del Drago Nero, con il Padiglione delle Cinque Fenici ed il Ponte dai Cinque Archi. Visita del piccolo Museo delle minoranze Naxi. Essi sono una popolazione matriarcale famosa per le attività artistiche e per la sopravvivenza degli sciamani (Dongba) come nelle popolazioni tibetane dalle quali discendono. Tra le regioni dello Yunnan e del Sichuan sono 280.000 i Naxi che sono sopravvissuti all'omologazione culturale. Anche Lijiang fu una capitale potente con un passato glorioso quando i Naxi vi estesero il regno di Mu dal 1288 al 1730. Come già detto, i Naxi discendono dai nomadi tibetani e sono organizzati in una società di tipo matriarcale dove è ancora in uso il baratto. Le donne Naxi detengono le redini dell'organizzazione sociale e propendono verso la poligamia; sono infatti conosciuti per essere molto liberi ed elastici nei rapporti familiari. Le coppie possono formarsi senza il vincolo del matrimonio o della convivenza e l'uomo deve provvedere ai bisogni della donna solo fino a che la relazione permane. Quindi visita di Baisha, a circa 8 km da Lijiang, dove gli abitanti concepiscono la montagna al centro della loro vita, nel bene e nel male. Qui si trovano 350 affreschi murali realizzati 500 anni fa dalla dinastia Ming.

    Visita del tempio Yufeng costruito nel 1756 sotto il regno dell'Imperatore Qianlong della dinastia Qing con il famoso albero di camelie giganti sul quale si dica sboccino 20.000 fiori ogni anno. E' la famosa camelia conosciuta anche come "La prima pianta sotto il paradiso" che cresce ai piedi meridionali della Montagna del Drago di Giada, vicino al Tempio Yufeng.

  • GIORNO
    9

    LIJIANG / ZHONGDIAN

    Prima colazione e partenza per Zhongdian (Shangrilà) percorrendo la storica strada per il Tibet conosciuta come "la via del té". Sosta presso la gola del "Salto della Tigre", il canyon che si estende tra la Montagna di Neve del Drago di Giada e la Montagna di Neve Haba. Il canyon si estende per 15 chilometri formando una gola fra le più impervie del mondo. Qui il fiume Yangtze, ancora piccolo torrente che sgorga dalle pendici himalaiane, inizia la sua discesa tra due altissime scogliere. Arrivo in serata a Zhongdian, capoluogo della prefettura autonoma del Dequen.
    Cena e pernottamento.

  • GIORNO
    10

    ZHONGDIAN

    Pensione completa. Intero giorno dedicato alla visita di Zhongdian, "una finestra sul Tibet". Si trova a 3.200 metri s.l.m. ed è abitata prevalentemente da una popolazione tibetana. Visita del Bitahai, il lago più elevato dello Yunnan ad oltre 3500 metri. Il lago è famoso per l'acqua limpida e lo scenario suggestivo dato dai monti e dalle foreste che lo circondano. La leggenda racconta di una dea che fece cadere lo specchio nel quale ammirava il suo aspetto; lo specchio si ruppe in tanti pezzi che diedero luogo ai laghi di montagna e tra questi il più bello, circondato da una cornice di giada, è proprio il lago Bitahai. Nel centro del lago si trova una piccola isola con la forma di una imbarcazione di soli 30 metri. Molti raccontano delle inebrianti fragranze rilasciate dalle piante e dai fiori dell'isola.

    A Zhongdian visita del monastero tibetano Songzanlin e della Città Vecchia.Zhongdian è circondata da molti centri di cultura tibetana. La zona è piena di piccoli centri agricoli adagiati in una ristretta piana attraversata dallo Yangtze. Il territorio varia dalle cime morbide e verdeggianti coltivate ad uno più impervio: canyons profondi e picchi rocciosi a precipizio che delimitano un mondo verticale impressionante e di grande bellezza.

  • GIORNO
    11

    ZHONGDIAN / CHENGDU

    Prima colazione e mattino di visita del Parco Nazionale Pudacuo con i laghi Bita e Shudu. Dopo la seconda colazione In tempo utile trasferimento in aeroporto per la partenza per Chengdu. Trasferimento in hotel Cena e pernottamento.

  • GIORNO
    12

    CHENGDU

    Prima colazione. In tempo utile trasferimento in aeroporto per il rientro previsto.

SALVA L’ITINERARIO TRA I PREFERITI

Dettagli di viaggio

VISTO

Obbligatorio. Da € 130,00 (procedura non urgente)

HOTEL PREVISTI

Categoria Superior

ISCRIZIONE ASSICURAZIONE MEDICA E BAGAGLIO

€ 85,00 (rimborso spese mediche fino a € 10.000)

CONDIZIONI INDIVIDUALI DI PARTECIPAZIONE

La quota base s’intende a persona e prevede la sistemazione in camera doppia.

Minimo 2 persone: € 2.999,00

Minimo 4 persone: € 2.740,00

Supplemento singola: € 450,00

Supplemento luglio/agosto: € 115,00

Tasse aeroportuali locali da € 25,00

DOCUMENTI

Occorre avere un passaporto con validità residua di almeno 6 mesi e 1 pagina libera, una foto-tessera e un modulo debitamente compilato. Alla prenotazione occorre inviare la fotocopia del passaporto per prenotare i voli interni in Cina riferiti all’itinerario.

 

ASSICURAZIONE PER ANNULLAMENTO VIAGGIO (FACOLTATIVA)

Su richiesta (copre circa il 4% del totale)

Cambi applicati: 1 USD = 0,85 € Adeguamento valutario, se necessario, entro 20 giorni dalla data di partenza

 

LA QUOTA BASE COMPRENDE

Voli interni; hotel; trattamento indicato nel programma con 1 bevanda analcolica ai pasti; trasferimenti e visite come indicato nel programma; guide locali di lingua inglese; documenti di viaggio.

 

LA QUOTA BASE NON COMPRENDE

Voli intercontinentali da/per l’Italia e relative tasse; tasse aeroportuali locali da pagarsi localmente USD 25; alcuni pasti, le bevande extra, gli extra di carattere personale, eccedenze bagaglio; escursioni facoltative e quanto altro non indicato in “La quota base comprende”.