fbpx
I TUOI ITINERARI SALVATI (0)

Ecuador: 5 notti alle Galapagos in nave, sulle orme di Charles Darwin

Le isole Galapagos tanto amate da Darwin con il loro eco-sistema sono ancora in perfetto equilibrio naturale, nonostante i tragici incidenti provocati dagli strumenti degli uomini. Un viaggio nella natura ma anche un viaggio per entrare in contatto con una popolazione allegra e ospitale.

Costo

Su richiesta

Durata

6gg

Tipologia viaggio

Viaggio individuale, Viaggio di nozze

Per partenze entro il

31/12/2019

TAPPE PRINCIPALI DELL'ITINERARIO

Quito, Isola Baltra, Isola Seymour Norte, Isola Isabela, Isola Fernandina, Isola Santa Cruz, Isola Floreana, Guayaquil

  • Itinerario
  • GIORNO
    1

    QUITO/GALAPAGOS ISOLA BALTRA E ISOLA SEYMOUR NORTE

    Prima colazione, trasferimento in aeroporto e partenza per le Galapogos.

    Arrivo all'Isola Baltra e imbarco sulla motonave prescelta. Seconda colazione, assegnazione delle cabine e pomeriggio dedicato a un incontro introduttivo sulla particolare natura di questo arcipelago. Nel pomeriggio sbarco asciutto per esplorare la costa e l'interno dell'isola Seymour Norte. Il sentiero conduce verso colonie di sule dalle zampe azzurre, magnifiche fregate e colombe dalla coda biforcuta. La vegetazione consiste in cactus e alberi di Palo Santo.

    Briefing per le visite del giorno successivo e cena.

    Le Galapagos (7812 km2) sono formate da 13 isole grandi, 6 isole piccole, 42 isolotti e 26 scogli e rappresentano il più interessante laboratorio faunistico del pianeta. Hanno circa 2 milioni di anni e sono tutte di origine vulcanica. L'isola più a oriente dista circa 900 km dalla costa. Il clima è quasi sempre mite ma molto arido: soltanto a sud le piogge hanno consentito un insediamento umano permanente.

    Il paesaggio è veramente suggestivo, di una bellezza primordiale e nello stesso tempo inquietante. Ogni isola ha sviluppato e conservato specie vegetali e animali proprie che non si ritrovano in nessun altro luogo al mondo e che sopravvivono nonostante i molti tentativi di aggressione volontari o involontari. Soprattutto la fauna, studiata da Darwin, ha offerto spunti infiniti per lo studio dell'evoluzione della specie in contrapposizione alla teoria del fissismo. La peculiarità della situazione ambientale ha costituito le isole in parco nazionale fin dal 1936. Oggi l'arcipelago è visitato da 60.000 persone ogni anno.

  • GIORNO
    2

    GALAPAGOS ISOLA ISABELA E ISOLA FERNANDINA

    Pensione completa a bordo.

    Al mattino, a seconda della condizioni metereologiche possibilità di fare snorkeling nei pressi del vulcano Ecuador all'estremità nord dell'Isola Isabela. Qui non è possibile sbarcare, ma sarà possibile arrivare sotto la costa a bordo di gommoni dove potremo osservare la selvaggia geologia di quest'area, con i resti di formazione lavica. Sarà possibile avvistare cormorani, pinguini delle Galapagos, leoni marini, "piqueros di Nazca" e sule dalle zampe azzurre. È una zona di immensa ricchezza marina, dove abitano le tartarughe marine verdi.

    Nel pomeriggio arrivo alla più giovane fra le isole dell'arcipelago: Fernandina. Si scende e si cammina per un km circa. Punta Espinoza possiede una fantastica combinazione di rocce di lava nuova e una varia fauna. Sull'isola non esistono mammiferi introdotti e proprio per questo motivo Fernandina possiede la più alta densità di iguane marine che condividono gli spazi con i leoni marini, granchi e colombe delle Galapagos.

  • GIORNO
    3

    GALAPAGOS ISOLA ISABELA

    Pensione completa.

    Al mattino si sbarcherà a nord ovest di Isabela. La nascosta Caleta Tagus fu nei secoli passati un luogo privilegiato per l'ancoraggio di pirati e balenieri. Si trovano ancora vecchi graffiti sulle pareti rocciose. La vegetazione dell'area comprende il fragrante albero Palo Santo. Questi alberi dal tronco bianco, rimangono senza foglie e sembrano morti per la maggior parte dell'anno, però tornano alla vita e spuntano le foglie durante la stagione umida.

    Si arriva con una passeggiata in salita dietro al cratere Darwin, riempito di acqua salata. Il Darwin è uno dei 6 vulcani di Isabela e in significativo contrasto con le basse isole verso l'est dell'arcipelago. E' previsto un giro in panga lungo la costa vulcanica della baia per vedere sule, pinguini, cormorani che non volano, sterne e leoni marini. Nel pomeriggio sbarco in acqua a Baia Urbina, che si trova ai piedi dei vulcani Alcedo e Darwin, a ovest dell'Isola Isabela, emersa dall'oceano nel 1954. Qui si possono ancora osservare resti del fondo marino come coralli, conchiglie e altri organismi calcarei.

  • GIORNO
    4

    GALAPAGOS ISOLA SANTA CRUZ

    Pensione completa.

    Al mattino sbarco e visita della Stazione di ricerca Charles Darwin e alle tartarughe giganti. Il centro di ricerca scientifica coordina le attività di conservazione naturale e l'amministrazione del Parco Nazionale. Nel pomeriggio, in accordo con il capo spedizione, è possibile scegliere le seguenti opzioni:

    1. Trekking lungo i sentieri nei boschi di Miconia negli altopiani, scelti per la nidificazione da molte specie di uccelli.

    2. Mountain bike (discesa) per Garrapatero Beach.

    3. Kayak di mare e relax su una bella spiaggia di sabbia.

    4. La visita a una piantagione di caffè biologico.

    5. Discover Scuba: giornata di immersioni a Puerto Ayora (costo extra).

  • GIORNO
    5

    GALAPAGOS ISOLA FLOREANA

    Pensione completa.

    Al mattino visita alla Bahia de Correos. Un breve passeggiata porta alla storica cassetta delle lettere (barril de correos) che risale al 1793, dove si possono lasciare delle cartoline in modo che i viaggiatori di altre navi le possano prendere e consegnare a mano alle varie destinazioni, come accade da oltre 200 anni.

    Vicino a questa baia si esplora la costa nord di Floreana lungo stretti canali pieni di vita. Si possono osservare mante, tartarughe marine e leoni marini che nuotano vicini ai panga. Dopo uno sbarco in acqua e una breve camminata alla cima del cono vulcanico, si arriva alla "Torre Mirador della baronessa", dove si può ammirare tutta la costa nord di quest'Isola.

    Nel pomeriggio sbarco in acqua a Punta Cormorant, su una spiaggia di color verde ricca di cristalli di olivina. Una facile passeggiata porta a una laguna salmastra dove fenicotteri, anatre, pavoncelle, aironi e altri uccelli sono facilmente avvistati. Si visita anche una spiaggia corallina, utilizzata dalle tartarughe marine per la nidificazione (da dicembre a maggio).

  • GIORNO
    6

    GALAPAGOS/GUAYAQUIL

    Prima colazione. Al mattino procedure di sbarco e trasferimento all'aeroporto in tempo utile per prendere il volo di ritorno a Guayaquil. Arrivo e trasferimento in hotel.

    Pernottamento.

SALVA L’ITINERARIO TRA I PREFERITI

Dettagli di viaggio

VISTO

Non è necessario per soggiorni inferiori ai 90 giorni

HOTEL PREVISTI

Su richiesta

ISCRIZIONE ASSICURAZIONE MEDICA E BAGAGLIO

€ 85,00 (rimborso spese mediche fino a € 10.000)

CONDIZIONI INDIVIDUALI DI PARTECIPAZIONE

Prezzi su richiesta

ASSICURAZIONE PER ANNULLAMENTO VIAGGIO (FACOLTATIVA)

Su richiesta (circa il 4% del totale)

Cambi applicati: USD = € 0,90 (adeguamento valutario, se necessario, entro 20 giorni dalla partenza)

 

LA QUOTA BASE COMPRENDE

Su richiesta

 

LA QUOTA BASE NON COMPRENDE

Su richiesta

In ogni mese dell’anno una ragione per visitare queste isole, patrimonio dell’umanità

GENNAIO

  • Inizio della stagione delle piogge.
  • Gli uccelli terrestri iniziano a nidificare, generalmente dopo le prime piogge.
  • Sull’Isola di Hood (Española) le iguane marine adulte iniziano a cambiare pigmentazione della pelle (verde e rosso + nero).
  • Le tartarughe marine raggiungono le spiagge per depositare le uova.
  • Le iguane terrestri iniziano il loro ciclo riproduttivo sull’Isola di Isabela.
  • Sia la temperatura dell’acqua che dell’aria aumentano e si mantengono calde fino a giugno.
  • Periodo ideale per lo snorkeling.

 

FEBBRAIO

  • Sull’Isola di Floreana i fenicotteri rosa iniziano a nidificare.
  • Inizio della stagione riproduttiva dei Codoni di Bahama (Codone nero).
  • Le Sule mascherate di Nazca sull’isola di Hood sono al termine della loro stagione riproduttiva.
  • Le iguane marine si riproducono sull’Isola di Santa Cruz.
  • La temperatura più alta dell’acqua raggiunge i 25°C rimanendo costante fino ad aprile.
  • Pochissimi pinguini possono essere avvistati sull’Isola di Bartolomeo (molti di essi hanno seguito le correnti marine fredde verso la parte ovest).
  • Picco della stagione riproduttiva delle tortore delle Galapagos.

 

MARZO

  • Massimo delle precipitazioni della stagione delle piogge (questo non vuol dire che piova tutti i giorni).
  • Sporadiche piogge tropicali, sole intenso e clima caldo. La temperatura può raggiungere fino ai 30°C. Alta percentuale di umidità.
  • Le iguane marine si riproducono sull’isola di Fernandina.
  • L’equinozio di primavera il 21 marzo segna l’arrivo degli Albatross delle Galapagos sull’Isola di Española.
  • Anche le acque delle isole più a ovest sono più calde e si può praticare un’eccellente attività di snorkeling. Punta Vicente Roca (Isabela) può essere un sito interessante. I pinguini sono ancora presenti in acqua, vicino ai pesci tropicali.
  • Alcune sponde, specialmente quelle rivolte verso la parte nord, possono ricevere forti ondate (ola de fondo) dalle correnti marine del nord. Gli atterraggi sull’acqua in posti come Puerto Egas, Gardner Bay, Bartolome possono essere a volte una sfida.
  • Gli amanti dello snorkeling possono restare a lungo in acqua.

 

APRILE

  • Arrivo massiccio degli Albatross delle Galapagos sull’Isola di Española. È l’inizio di spettacolari corteggiamenti.
  • Le testuggini finiscono di covare le uova che iniziano a schiudersi.
  • Le uova delle iguane terrestri iniziano a schiudersi sull’Isola di Isabela.
  • Mentre le piogge sono finite, le isole continuano a coprirsi di verde.
  • Buona visibilità in acqua per i praticanti dello snorkerling.
  • Aprile, insieme a maggio, sono i mesi migliori per visitare le Galapagos (tempo, animali, temperatura dell’acqua).

 

MAGGIO

  • La Sula Piediazzurri del Seymour del nord inizia il periodo del corteggiamento.
  • Le tartarughe continuano a deporre uova nella Baia di Gardner, a Punta Cormorant e a Puerto Egas.
  • Molte delle uova depositate dalle iguane marine iniziano a schiudersi sull’Isola di Santa Cruz.
  • Gli alberi “Palo santo” iniziano a perdere le foglie.
  • Gli Albatross delle Galapagos sull’Isola di Española iniziano a depositare le loro uova.
  • Primo periodo di nidificazione degli “uccelli delle tempeste”.

 

GIUGNO

  • Inizio della stagione della “garúa” (nebbia costiera).
  • Le testuggini sull’Isola di Santa Cruz migrano dalle highlands alle lowlands in cerca del posto più adatto per deporre le uova.
  • Inizio della stagione riproduttiva delle testuggini.
  • Tornano i venti alisei del sud-est, le correnti diventano più forti, il mare è più mosso con onde più alte.
  • A Seymour del nord durante la stagione degli amori gli esemplari maschi della “Fregata Magnifica” sfoggiano la sacca rossa che si gonfia sotto la gola per conquistare le femmine.
  • Gli uccelli emigranti del sud iniziano il loro viaggio verso nord. Le Galapagos sono una tappa di riposo per questi uccelli. Anche alcune specie di cetacei seguono questo tipo di migrazione.
  • Alcuni gruppi di balene grigie che migrano lungo la costa dell’Ecuador fino a latitudini equatoriali, possono anche arrivare fino alle Galapagos.

 

LUGLIO

  • Piena attività riproduttiva delle comunità di uccelli marini, specialmente le Sule Piediazzurri sull’Isola di Española. I Cormorani delle Galapagos si esibiscono in splendidi riti di corteggiamento e iniziano a deporre le uova sull’Isola di Fernandina.
  • Camminando lungo le spiagge di Puerto Egas (Isola di Santiago) si può incontrare la Beccaccia di mare americana che depone le uova.
  • Inizia la stagione degli amori della lucertola della Lava che dura fino a novembre.
  • I cetacei (balene e delfini) si avvistano con maggiore facilità, specialmente a largo della costa ovest dell’Isola di Isabela.
  • Mese ideale per assistere ai quattro momenti della riproduzione delle Sula piediazzurri: uova, pulcini, giovani e semi-adulti.
  • La temperatura dell’acqua non raggiunge i 21°C.

 

AGOSTO

  • Periodo dei corteggiamenti per le Aquile delle Galapagos sulle Isole di Española e Santiago.
  • Inizia la stagione riproduttiva per la Sula mascherata di Nazca e per il Gabbiano Codadirondine sull’Isola di Genovesa.
  • La temperatura dell’oceano tocca i 18°C, che ovviamente varia a seconda delle zone geografiche tra le isole.
  • Stormi di uccelli migratori iniziano ad arrivare e restano sulle isole fino a marzo.
  • Le testuggini ritornano nelle highlands dell’Isola di Santa Cruz.
  • Gli oceani sono piuttosto burrascosi, le correnti marine diventano fortissime, le onde anomale sono molto frequenti lungo le coste rivolte verso ovest o sud.
  • Inizia il periodo dell’allattamento (nascite) dei cuccioli dei leoni marini. Le isole a ovest e quelle centrali sono i posti più frequentati da questi animali.

 

SETTEMBRE

  • Picco della stagione fredda “garúa”.
  • La temperatura raggiunge il suo livello più basso (19°C).
  • I pinguini delle Galapagos sono molto attivi sull’Isola di Bartolomeo. Fino a maggio i nuotatori e chi pratica lo snorkeling potranno osservare i pinguini sull’Isola di Bartolomeo sulla superficie dell’acqua oppure vederli nuotare girando su se stessi come siluri sott’acqua.
  • Leoni marini in piena attività. Le femmine hanno raggiunto il periodo fertile e gli esemplari maschi sono in continua lotta tra loro per conquistare la femmina. I combattimenti sulla spiaggia sono molto violenti. Le isole ovest e quelle centrali sono le più popolate da leoni marini.
  • Molte specie di uccelli marini restano piuttosto attivi nei loro nidi.

 

OTTOBRE

  • Periodo riproduttivo per l’airone della Lava fino a marzo.
  • Inizia la stagione degli amori per i leoni marini delle Galapagos.
  • In tutta l’Isola di Española e a Punta Vicente Roca (Isola di Isabela) le Sule Piediazzurri allevano i pulcini.
  • Le testuggini ancora depongono uova.
  • I giorni non sono molto soleggiati. La garúa è presente in molte località, tranne che nelle isole ovest dove quasi tutti i giorni al mattino sono un po’ nebbiosi, ma dopo qualche ora il cielo si schiarisce e spunta il sole.
  • L’alba a ovest può essere molto suggestiva perché la garúa copre solo alcune località dei vulcani. Le cime sono limpide, ma un po’ di foschia copre la fascia costiera.

 

NOVEMBRE

  • I leoni marini continuano ad allevare i cuccioli.
  • I leoni marini sono molto attivi sessualmente nella parte est dell’arcipelago.
  • Periodo dell’allevamento per la Sterna stolida bruna.
  • Alcune specie di meduse possono essere avvistate nei dintorni delle isole. La specie “Physalia” di solito si trova nelle vicinanze delle Isole di Gardner e di Tortuga. Alcune possono anche essere avvistate vicino alle coste della spiaggia di Flour sull’Isola di Floreana.
  • Gli uccelli delle tempeste iniziano il secondo periodo di nidificazione.
  • Il mare è calmo. I venti alisei di sud-est sono più deboli. La temperatura dell’acqua inizia ad alzarsi lentamente.
  • Bel tempo su tutte le isole dovuto al periodo di transizione tra una stagione e l’altra.
  • Buona visibilità per chi pratica snorkeling.
  • I cuccioli dei leoni marini (specialmente a Champion Islet) giocano in acqua vicino lasciandosi avvicinare tranquillamente dagli snorkelers. Molti cuccioli sono così curiosi da mordicchiare le pinne degli snorkelers. L’età media dei cuccioli è di circa 3-4 mesi.

 

DICEMBRE

  • Le uova delle testuggini iniziano a schiudersi. Questo fenomeno dura fino ad aprile.
  • Stagione degli amori delle testuggini.
  • Inizia la stagione delle piogge, tutte le piante della zona più arida a ovest iniziano a germogliare. Le Galapagos diventano “verdi”.
  • I pulcini degli albatros mettono le prime piume.
  • Bel tempo.