I TUOI ITINERARI SALVATI (0)

Laos e Vietnam: da Vientiane a Sapa

Il tema base di questo viaggio è l’incontro con popolazioni che ancora mantengono una relazione con il territorio, popolazioni che non hanno ancora rotto quel filo sottile che lega da sempre il loro stile di vita ai ritmi della natura, allo scorrere del tempo, alle piogge, al sole, alla notte e al giorno in un alternarsi comprensibile e compatibile con l’essenza della vita stessa. Idealmente percorriamo un territorio che, sebbene disgiunto da una linea di confine, rimane socialmente integro nelle tipicità delle genti e nel paesaggio che offre spettacoli straordinari.

Costo

A partire da € 2.090

Durata

13gg

Tipologia viaggio

Viaggio individuale

Da prenotare entro il

31/12/2018

TAPPE PRINCIPALI DELL'ITINERARIO

Vientiane, Piana delle Giare, Luang Prabang, Oudomxay, Dien Bien Phu, Paso, Sapa, Hanoi

  • Itinerario
  • GIORNO
    1

    VIENTIANE

    Arrivo all'aeroporto di Vientiane e trasferimento in hotel. Seconda colazione e visita di Vientiane, la capitale del Laos. È una piccola città d'altri tempi dove il "tempo" sembra fluire in modo inverso e dove l'atmosfera è incredibilmente tranquilla, nonostante la vicinanza con la congestionata Tailandia che si trova appena aldilà del ponte dell'Amicizia costruito sul Mekong nel 1994. Cena libera e pernottamento.

  • GIORNO
    2

    VIENTIANE / XIANGH KHOUNG

    Pensione completa. Trasferimento in aeroporto e volo per Xiangh Khoung, la provincia dove si trova la misteriosa Piana delle Giare. Prime visite in questo territorio dove conducono la tipica vita di villaggio diversi gruppi etnici come i Lao, i Thai, i Hmong e i Phuan. La maggior parte di essi pratica un'agricoltura itinerante con disboscamenti successivi con il fuoco, altri sono dediti alla caccia e all'allevamento. In genere sono animisti e conservano una complessa struttura sociale. Pernottamento.

  • GIORNO
    3

    XIANGH KHOUNG (PIANA DELLE GIARE)

    Pensione completa. Intero giorno dedicato alla visita di questo vasto altopiano conosciuto con il nome di Piana delle Giare. Su una vasta area attorno a Phonsavan, si trovano sparse enormi giare di pietra arenaria, di provenienza ancora sconosciuta e antiche di almeno 2000 anni (la datazione è del tutto incerta, alcuni sostengono che le giare risalgono addirittura a 4000 anni fa). È ancora mistero attorno alla funzione di questi pesantissimi contenitori; alcuni studiosi pensano che potevano servire alla fermentazione del vino di riso e altri considerano le giare addirittura dei sarcofagi. Le più pesanti, circa 250, sono rimaste sul territorio, risparmiate dai collezionisti, e sono sparse in 6 diverse aree di cui solo tre visitabili. La più grande, chiamata "King" e pesante oltre 6 tonnellate, è alta 2,5 metri e larga 2,7. Compatibilmente con il tempo a disposizione si cercherà di visitare il più possibile senza escludere le soste presso i numerosi villaggi tribali ancora oggi completamente isolati, anche a causa della mancanza di viaggiatori portatori di altre culture. Pernottamento.

  • GIORNO
    4

    XIANGH KHOUNG / LUANG PRABANG

    Prima colazione, visita del marcato locale e partenza per Luang Parabang. Lungo il percorso sosta presso alcuni villaggi locali come quello Hmong di Soom boon. I Hmong sono irriducibili guerrieri e coltivatori del papavero da oppio. Anche se hanno ora abbandonato le antiche consuetudini essi conservano intatto il fiero portamento. Seconda colazione in corso di viaggio. Arrivo a Luang Prabang, la città che un tempo fu capitale del potente regno di Lan Xang (milioni di elefanti, 1353-1694) e inserita dall'Unesco nell'elenco dei siti considerati "patrimonio dell'umanità", dopo circa 6 ore di viaggio ed aver percorso circa 300 km. Cena libera e pernottamento.

  • GIORNO
    5

    LUANG PRABANG

    Mezza pensione (seconde colazioni incluse). Prima giornata di visita. Ricordiamo il superbo Vat Visoun, fra i più antichi templi in uso con lo stupa dalla caratteristica forma emisferica, il Vat Xieng Thong costruito secondo il più puro stile classico laotiano. Le grotte di Pak Ou dove si giunge navigando un breve tratto del fiume Mekong.

    Il grande regno di Lang Xang, fra i più vasti del sud-est asiatico, estese il suo potere su gran parte dell'altopiano di Khorat nell'attuale Tailandia. Il sovrano Sulinya Vongsa, ultimo re di Lan Xang, morì senza lasciare eredi nel 1694. A quest'epoca risale il disfacimento dell'impero che nessuno seppe gestire non promuovendo il confronto con le tribù locali. Seguirono anni di lotte intestine e con i vicini Tailandesi e Vietnamiti. Iniziò un esodo delle popolazioni e il Laos divenne povero, spopolato, ignorato anche dalla colonizzazione francese che lo considerò poco più di uno stato-cuscinetto.

  • GIORNO
    6

    LUANG PRABANG

    Mezza pensione (seconde colazioni incluse). Seconda giornata di visita. Ancora escursioni nelle località attorno a Luang Prabang dove vivono vari gruppi etnici. Tra questi in particolare ricordiamo l'etnia H'Mong, irriducibili guerrieri e coltivatori del papavero da oppio che hanno ora abbandonato le antiche consuetudini ma conservano intatto il fiero portamento.

    Gli abitanti di Luang Prabang conducono una vita modesta, senza i comfort cui è ormai abituata la civiltà occidentale. Sebbene il paese non sia facilmente percorribile molti viaggiatori vi giungono, attratti dai templi storici che sono il retaggio di un passato glorioso, dal paesaggio, dall'atmosfera semplice e rurale, ma soprattutto dai Lao, gli abitanti di questa terra.

  • GIORNO
    7

    LUANG PRABANG / OUDOMXAI

    Pensione completa. Partenza verso il nord fino a Oudomxai attraversando scenari collinari e montuosi popolati soprattutto dall'etnia Khamu, gli operosi coltivatori di riso a secco, considerati i guardiani del territorio. Il Laos è affascinante anche per il suo essere lontano dal turismo di massa: visitando in particolare quest'area si percepisce l'autonomia e la peculiarità intatta dei villaggi e dello stile di vita. Sosta per la visita di alcuni villaggi. Arrivo nel pomeriggio. Pernottamento.

  • GIORNO
    8

    OUDOMXAI / SOP HOUN / TAY TRANG / DIEN BIEN PHU

    Pensione completa. Partenza verso il confine con il Vietnam. Arrivo in tarda mattinata al villaggio di confine laotiano di Sop Houn e seconda colazione in ristorante locale. Disbrigo delle formalità di confine, arrivando dalla parte vietnamita a Tay Trang. Incontro con la guida vietnamita e proseguimento per Dien Bien Phu distante solo 1 ora di strada. Sistemazione in hotel e tempo libero. Pernottamento.

  • GIORNO
    9

    DIEN BIEN PHU / LAI CHAU / PASO

    Pensione completa. Visita al museo di Dien Bien Phu. La cittadina è tristemente famosa per le vicende del 1954 quando sulla collina A-1 le truppe francesi subirono dopo un lunghissimo assedio una sconfitta importantissima da parte del comandante Giap e con la quale si può affermare che finì il colonialismo francese in Indocina dando vita alla divisione in due del Vietnam stesso tra nord e sud. Partenza verso Paso attraversando la regione di Lai Chau. Qui gli scenari sono di rara bellezza tra campi sapientemente coltivati a terrazze con villaggi abitati da diverse etnie. Pernottamento.

  • GIORNO
    10

    PASO / SAPA

    Prima colazione e partenza verso Sapa che dista circa 100 km. Sosta al villaggio si Binh Lu per visitare il villaggio stesso e per ammirare il panorama di queste vallate ed i suoi terrazzamenti. Seconda colazione in corso di viaggio. Arrivo a Sa Pa e prima visita orientativa della cittadina. Sa Pa è una ridente località creata dai Francesi proprio al confine con la Cina. Si fanno lunghe passeggiate tra i monti per visitare i villaggi Hmong Neri e Hmong dei Fiori, Yao, Giay, Han, Zao, Zay e Tay. I paesaggi di montagna sono incredibili, molto verdi e coltivati a risaie con arditi terrazzamenti. Giornata di esplorazione con un leggerissimo trekking attraverso le valli per osservare e conoscere un poco la vita di questi popoli. Cena libera e pernottamento.

  • GIORNO
    11

    SAPA

    Mezza pensione (seconde colazione). Intero giorno dedicato a nuove esplorazioni sui monti e nelle valli intorno a Sapa. Ricordiamo i villaggi di Lao Chai, Ta Van, Ta Phin e Ma Tra.

  • GIORNO
    12

    SAPA (MERCATI SETTIMANALI) / LAO CAI / HANOI

    Pensione completa. Escursione per visitare i bellissimi e colorati mercati settimanali che vedono la partecipazione di vari gruppi etnici. Nel pomeriggio rientro a Lao Cai, cittadina sul confine cinese segnato dal Fiume Rosso. Partenza per Hanoi, con treno notturno (treno di lusso Fanxifan Express o Sapaly o similare). Carrozze a 4 cuccette per scompartimento.

  • GIORNO
    13

    HANOI

    Arrivo previsto in primissima mattinata, prima colazione in ristorante locale e trasferimento in hotel per il riposo con camere a disposizione fino alle ore 11.00. In tempo utile trasferimento in aeroporto per la partenza.

SALVA L’ITINERARIO TRA I PREFERITI

Dettagli di viaggio

VISTO

Laos: Obbligatorio. Si ottiene all’arrivo in aeroporto (USD 35).

Vietnam: Obbligatorio. Si ottiene all’arrivo in aeroporto.

HOTEL PREVISTI

Categoria Standard/Boutique hotel

ISCRIZIONE ASSICURAZIONE MEDICA E BAGAGLIO

€ 85,00 (rimborso spese mediche fino a € 10.000)

CONDIZIONI INDIVIDUALI DI PARTECIPAZIONE

La quota base s’intende a persona e prevede la sistemazione in camera doppia.

 

Minimo 2 persone: € 2.560,00

Minimo 4 persone: € 2.080,00

Supplemento camera singola: € 510,00

Riduzione da maggio a settembre: € 100,00

Supplemento early check-in/late check-out: su richiesta

DOCUMENTI

Occorre un passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di inizio del viaggio. Inoltre occorrono 4 foto formato tessera. Il visto per il Laos viene rilasciato all’arrivo in aeroporto (35 Usd). Il visto per il Vietnem entrando via terra verrà richiesto in Italia.

 

ASSICURAZIONE PER ANNULLAMENTO VIAGGIO (FACOLTATIVA)

Su richiesta (copre circa il 4% del totale)

Cambi applicati: 1 USD = 0,85 € – Adeguamento valutario, se necessario, entro 20 giorni dalla data di partenza.

 

LA QUOTA BASE COMPRENDE

Voli interni, hotel menzionati, trasferimenti e sistemazioni come da programma, trattamento da programma, guide locali parlanti inglese/francese, assicurazione inter-assistance, documentazione e set da viaggio.

 

LA QUOTA BASE NON COMPRENDE

Viaggio aereo internazionale, pasti non menzionati, bevande, mance, tasse aeroportuali, spese personali e quanto altro non indicato in “La quota base comprende”.