I TUOI ITINERARI SALVATI (0)

Messico: Oaxaca per el dia de los muertos

Una settimana di celebrazioni di origini azteche ad Oaxaca (città della tradizione), nel periodo delle feste del 1 e 2 novembre. L’espressivo spettacolo si fa unico: colori sgargianti, costumi bizzarri, musiche e danze pagane in onore degli antenati. Non ci sono regole in questo rituale che connette l’idea della morte alla rinascita per garantire l’ordine cosmico.

Ovunque, nelle piazze e nelle strade ci si prepara con largo anticipo all’incontro con gli spiriti degli antenati perché si crede fermamente che, in questi giorni, tornino a far visita ai famigliari. Si aprono le case private adorne di altari che sono delle vere opere d’arte, si banchetta ovunque con squisite specialità locali, si balla in allegria tutti insieme. Chiunque può entrare ovunque per rendere onore e fare festa dando vita ad un sentimento di partecipazione travolgente, vitale e un po’ magico. E nella notte tra il 1 e 2 novembre gli specchi d’acqua si illuminano con le candele galleggianti e i cimiteri diventano luoghi di ritrovo poetici e amichevoli. Il Messico è un Paese in cui la morte non fa affatto paura come ben esorcizza la Calavera Catrina, la donna con il volto di teschio della tradizione locale.

Costo

Su richiesta

Durata

14gg

Tipologia viaggio

Viaggio di gruppo, Viaggio evento

Da prenotare entro il

31/12/2018

TAPPE PRINCIPALI DELL'ITINERARIO

Città Del Messico, Puebla, Oaxaca, Tehuantepec, San Cristóbal De Las Casas, Palenque, Campeche, Uxmal, Merida, Chichen Itza, Cancun

  • Itinerario
  • GIORNO
    1

    ITALIA / CITTÀ DEL MESSICO

    Partenza per Città del Messico con voli di linea. Arrivo e trasferimento in hotel. Pernottamento.

  • GIORNO
    2

    CITTÀ DEL MESSICO

    Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita della città. Si visiteranno la Piazza della Costituzione conosciuta come Zocalo, contornata da bellissimi edifici in stile barocco tra i quali la Cattedrale (il più grande monumento religioso del Messico costruito sopra l'altrettanto grande tempio azteco) e il Palazzo Nazionale, costruito da Cortez sul luogo dove sorgeva la casa di Montezuma. Il palazzo è sede della Presidenza della Repubblica e vi si potranno ammirare i murales di Diego Rivera. Quindi visita panoramica del Templo Mayor, grande tempio della capitale degli aztechi recentemente scoperto.

    Nel pomeriggio visita della zona archeologica di San Juan Teotihuacan (il luogo in cui nascono gli dei) che si trova a 50 Km a nordest di Città del Messico e dichiarata dall'Unesco "patrimonio dell'umanità". Gli esperti fanno risalire la costruzione di questa città tolteca a 2000 anni fa ed il suo massimo splendore al VI secolo d.C. quando la popolazione superò i 200.000 abitanti. Vi si trovano molti monumenti tra cui le piramidi del Sole e della Luna, la cittadella, il palazzo di Quetzalpapaloti che fiancheggiano la grande "Avenida de los Muertos" lunga un Km e mezzo. Seconda colazione in corso di visita. Cena e pernottamento.

  • GIORNO
    3

    CITTÀ DEL MESSICO / PUEBLA / OAXACA

    Prima colazione e partenza per Oaxaca. Dopo aver percorso circa 130 km sosta a Puebla, circondata da ben quattro vulcani innevati. "Puebla degli Angeli" è per la sua mirabile architettura fra le città messicane più interessanti. In epoca coloniale fu rinomata per la produzione della ceramica decorata e smaltata, elaborata tecnica che i frati domenicani importarono dalla Spagna. Anche Puebla è nel "patrimonio dell'umanità" dell'Unesco per la bellezza dei mosaici che ornano le chiese, i cortili, le fontane, le case e i conventi. Tra i monumenti spicca la chiesa di San Domenico, una costruzione barocca del XVII secolo ricca di statue di santi, angeli, stucchi e cornici in una profusione di colori e di splendore.

    Seconda colazione in corso di visita. Nel pomeriggio proseguimento per Oaxaca, una splendida città, anche questa protetta dall'Unesco, dove si combinano forme architettoniche preispaniche, coloniali e contemporanee. È piacevole passeggiare per le vie del centro storico e visitare i mercati tradizionali ricchi di folclore e di fervente umanità. Nella regione di Oaxaca vivono 16 gruppi etnici diversi che conservano le loro tradizioni, le specialità culinarie ed il particolare stile di vita. Cena e pernottamento.

  • GIORNO
    4

    OAXACA (Dia de Los Muertos)

    Prima colazione. Intera giornata dedicata alla visita dei dintorni della città, cominciando con Mitla, antico centro Mixteco. Sosta al "Tule", imponente albero considerato il più antico del mondo. Seconda colazione in un ristorante locale. Nel pomeriggio proseguimento per Monte Alban, capitale religiosa del popolo Zapoteco. Costruita su una collina livellata, è ricca di piramidi, tombe, in una bellissima posizione panoramica. La città fiorì tra gli anni 500 a.C. e 800 d.C. e nel periodo del suo massimo splendore arrivò ad ospitare circa 25.000 persone diventando il centro politico, culturale e commerciale di tutta la regione. Verso il 1300 gli invasori Mixtechi si installarono nella regione sostituendo gli Zapotechi. Nelle tombe mixteche sono stati rinvenuti gioielli ed oggetti di incredibile raffinatezza. Rientro a Oaxaca e pernottamento.

  • GIORNO
    5

    OAXACA / TEHUANTEPEC

    Prima colazione e partenza per Tehuantepec, piccolo porto situato sul lato del Pacifico. Seconda colazione in un ristorante locale. Cena e pernottamento a Tehuantepec.

  • GIORNO
    6

    TEHUANTEPEC / SAN CRISTÓBAL DE LAS CASAS

    Prima colazione e proseguimento verso il Chiapas. È prevista una sosta a Chiapa de Corzo per la visita a bordo di lance lungo il Rio Grijalva, nelle gole del maestoso e impressionante Canyon del Sumidero. Seconda colazione in un ristorante locale. Proseguimento per San Cristóbal de Las Casas, salendo su una strada di montagna oltre i 2,000 metri. Cena e pernottamento a San Cristobal.

  • GIORNO
    7

    SAN CRISTÓBAL DE LAS CASAS

    Prima colazione. Visita di questa tipica città indigena con un clima sempre fresco e frizzante che conserva anche forti sapori coloniali. La città è animata e coloratissima con la sua architettura coloniale, gli edifici ed il mercato giornaliero dei "maya" dove giornalmente centinaia di indigeni si ritrovano per vendere i loro prodotti. Le città coloniali del Messico sono una testimonianza importante della storia economica, artistica e culturale del Paese. Le tradizioni indigene si sono fuse con le istituzioni, i costumi, e la cultura spagnola dando vita a quella che oggi è la vera anima del Messico. Nel Chiapas si producono delicati oggetti di creta e finissimi tessuti eseguiti e bordati a mano, rilevanti esempi del più raffinato artigianato messicano. Proseguimento con la visita delle comunità indios di Juan Chamula e di Zinancantan, per conoscere gli usi, i costumi, l'artigianato e le abitudini religiose delle due comunità indigene appartenenti all'etnia Tzotzil. Pasti e pernottamento.

  • GIORNO
    8

    SAN CRISTOBAL / PALENQUE

    Prima colazione e partenza per Palenque, una delle città maya più belle. Si scenderà dalle montagne del Chiapas attraversando vallate verdissime. Sosta per la visita delle cascate di Agua Azul. Il territorio del Chiapas offre uno scenario naturale davvero esuberante: corsi d'acqua che si insinuano in profondi canyons, cenote, cascate, lagune di acqua purissima e foreste tropicali. I Maya abitarono questo territorio dal 600 d.C. Seconda colazione in corso di visita. Arrivo a Palenque, cena e pernottamento.

  • GIORNO
    9

    PALENQUE / CAMPECHE

    Prima colazione e visita del parco archeologico di Palenque, capitale della regione dal 600 all'800 d.C., fra i siti più interessanti del Messico che include il famoso campo per il gioco della pelota. Anche Palenque, insieme al Parco Nazionale, rientra nell'elenco redatto dall'Unesco quale "patrimonio dell'umanità". Vi sono oltre 500 edifici Maya su un'area di 15 kmq. I Maya erano tribù provenienti dal sud della regione che sovrapponendosi a popolazioni autoctone diedero vita a una ricca civiltà della pietra. Diedero vita a bellissime città templari con sculture, ceramiche e affreschi. I Maya erano esperti di astronomia e aritmetica e la loro scrittura ideografica è stata decifrata solo in parte. Seconda colazione in corso di visita. Nel pomeriggio proseguimento per Campeche e breve visita di questa cittadina coloniale. Cena e pernottamento.

  • GIORNO
    10

    CAMPECHE /UXMAL / MERIDA

    Prima colazione e partenza per la visita di Uxmal, (la costruita tre volte) il più importante degli insediamenti Maya che si estendono su 100 ettari e ubicati 78 km a sud di Merida. In tutti i resti databili tra il 3° ed il 10° secolo, architettonici e ornamentali, si riconoscono le caratteristiche dello stile Puuc: facciate lisce alla base e mascheroni di pietra minuziosamente scolpiti nella parte superiore. Si visitano la piramide dell'indovino, il quadrilatero delle monache e il palazzo del governatore. Seconda colazione in corso di visita. Nel pomeriggio proseguimento per Merida, capitale dello Yucatan, e visita della bella città coloniale fondata nel 1542 sulle rovine di antichi insediamenti Maya. I tre secoli di dominazione spagnola hanno lascito un'impronta determinante nell'architettura della città che conserva chiese e conventi che lasciano chiaramente percepire lo splendore degli ordini monastici. Cena e pernottamento.

  • GIORNO
    11

    MERIDA / CHICHEN ITZA / CANCUN

    Prima colazione e partenza per Chichen Itza, la città Maya patrimonio dell'umanità, a soli 90 km ad est di Merida. La città è senz'altro la meglio conservata della penisola dello Yucatan. Vi si trovano innumerevoli monumenti ma il più suggestivo è forse quello conosciuto come El Castillo, o piramide di Kukulcan. La piramide è un vero e proprio calendario con quattro scalinate, una piattaforma sulla sommità ed un totale di 365 gradini corrispondenti ai giorni dell'anno. In occasione degli equinozi di primavera e d'autunno si verifica un impressionante spettacolo di luci e ombre a causa dello specifico orientamento della piramide. Seconda colazione in corso di visita. Cena libera. Pernottamento a Cancun.

  • GIORNO
    12

    CANCUN

    Pernottamento e prima colazione. Intero giorno libero. Pasti liberi.

  • GIORNO
    13

    CANCUN / CITTÀ DEL MESSICO / ITALIA

    Prima colazione. Pasto libero. Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto per la partenza.

  • GIORNO
    14

    ITALIA

    Arrivo in base all'operativo previsto.

SALVA L’ITINERARIO TRA I PREFERITI

Dettagli di viaggio

VISTO

Non è necessario per soggiorni inferiori ai 90 giorni

HOTEL PREVISTI

Su richiesta

ISCRIZIONE ASSICURAZIONE MEDICA E BAGAGLIO

€ 85,00 (rimborso spese mediche fino a € 10.000)

CONDIZIONI INDIVIDUALI DI PARTECIPAZIONE

Prezzi su richiesta

DOCUMENTI

Per entrare in Messico è necessario un passoporto con validità resudua di lameno 6 mesi. Durante il volo bisogna inoltre compilare l’apposito modulo fornito dalla stessa compagnia aerea.

 

ASSICURAZIONE PER ANNULLAMENTO VIAGGIO (FACOLTATIVA)

Su richiesta (copre circa il 4% del totale)

 

LA QUOTA BASE COMPRENDE

Su richiesta

 

LA QUOTA BASE NON COMPRENDE

Su richiesta