fbpx
I TUOI ITINERARI SALVATI (0)

Mongolia: l’altro Nadaam

Dove sono gli alberi? Eppure li ho visti…

Il Naadam, la festa nazionale con il suo generale clima di festa, si celebra a luglio in tutta la Mongolia e molte località ospitano le attività tradizionali quali le competizioni di lotta, la corsa dei cavalli ed il tiro con l’arco. Anche nelle campagne rimane un imperdibile momento di ritrovo che convoglia le famiglie per fare orgogliosa mostra dei propri migliori stalloni e per mostrare la propria abilità sportiva.
Il rituale si avvia con la corsa dei cavalli, a seguire le prove di forza con il wrestling e le scenografiche prove di precisione con il tiro con l’arco.

Questo viaggio è un tuffo nella incontaminata natura, una natura che supera il senso comune attribuito a questa parola, e si rivela come assolutamente unica. Le giornate saranno allietate da piacevoli incontri con famiglie locali, o da gioiose mandrie di cavalli o schive gazzelle, che non mancheranno di attraversare il tragitto delle nostre auto. Non mancherà la possibilità di apprezzare l’energia mistica di siti e monasteri buddisti, seppur tristemente in rovina, e di fare incomparabili scatti fotografici. La notte cala sopra questo scrigno dove le stelle sbocciano infinite.

Costo

Su richiesta

Durata

12gg

Tipologia viaggio

Viaggio di gruppo, Viaggio evento

Per partenze entro il

31/12/2019

TAPPE PRINCIPALI DELL'ITINERARIO

Ulaanbaatar, Bayan Gobi, Karakorum, Ongi, Gobi Meridionale, Yolyn Am

  • Itinerario
  • GIORNO
    1

    ITALIA / ULAANBAATAR

    Partenza per Ulaanbaatar con voli di linea. Pasti e notte in volo.

  • GIORNO
    2

    ULAANBAATAR

    Arrivo previsto in mattinata, trasferimento in hotel e sistemazione nelle camere riservate. Tempo per il riposo. Seconda colazione libera. Nel pomeriggio visita orientativa della città costruita lungo le sponde del fiume Tuul e circondata da suggestive montagne. La città è caratterizzata da costruzioni in stile sovietico ma nelle periferie si trovano ancora le tradizionali gher, le tende in feltro di forma circolare.

    Visita della grande Piazza Sukhbaatar, circondata dal Palazzo del Parlamento e del Governo, dalla Borsa Mongola e dal Teatro dell'Opera e del Balletto. Nel centro si trova la statua dell'eroe nazionale Sukhbaatar a cui si deve il nome della città cambiato in Ulan Baatar (Eroe Rosso) dopo la rivoluzione del 1924. Si visitano inoltre lo Zaisan Memorial: il monumento ai soldati caduti nella Seconda Guerra Mondiale e il Museo Nazionale di Storia. Cena e pernottamento.

  • GIORNO
    3

    ULAANBAATAR / BAYAN GOBI (280 KM)

    Prima colazione e visita di Gandan, il monastero buddista più grande dell'intera Mongolia al cui interno si trova il magnifico tempio bianco Migjid Janraisig. Le pareti di questo edificio sono rivestite da innumerevoli immagini del Buddha della Longevità (Amitayus). Al termine della visita proseguimento per Bayan Gobi.

    Lungo il percorso sosta per la visita dei resti del tempio di Erdene Khamba, ai piedi dei monti Hugnu Khaan. Arrivo al campo di Bayan Gobi per il pranzo. Dopo un breve riposo visita di una famiglia nomade per conoscere il loro particolare stile di vita. Tempo per cavalcare i magnifici cavalli mongoli con le tipiche selle di legno. Cena e pernottamento al campo.

  • GIORNO
    4

    BAYAN GOBI / KARAKORUM (100 KM) - IL NAADAM

    Prima colazione e partenza per Karakorum, l'antica capitale dell'impero Mongolo di Gengis Khan nel XIII secolo. Karakorum era una tappa sul lungo percorso commerciale che collegava l'occidente e l'oriente; si trova nella valle del fiume Orkhon ed era la capitale del mondo, descritta con stupore anche da Marco Polo. Dal 1220 fino al XIV secolo Gengis Khan e i suoi antenati Ogoodoi Khan, Guyug Khan e Monkh Khan vissero qui fino a che Kublai Khan (il nipote di Gengis Khan) non spostò la capitale dell'impero a Pechino. Dopo questo cambiamento la città cadde in rovina e fu completamente distrutta dalla dinastia Ming nel XIV secolo. Ciò che resta oggi sono alcune monumentali tartarughe di pietra.

    Pranzo e nel pomeriggio si assisterà alla magnifica festa del Naadam con le corse a cavallo nelle steppe a perdita d'occhio, la lotta libera ed il tiro con l'arco, le tre discipline nazionali del popolo mongolo che rievocano le gesta di Gengis Khan. Prima di rientrare al campo si visita il museo di Karakorum. Cena e pernottamento al campo.

  • GIORNO
    5

    KARAKORUM (ERDENE ZUU)

    Prima colazione e visita del Monastero di Erdene Zuu, il primo monastero del Paese i cui lavori di costruzione iniziarono nel 1586. Il monastero è circondato da possenti mura per ben 400 metri interrotte da 108 bianche "suburga" (stupa), tante quanti sono i grani del rosario buddista. All'interno si trovano alcuni edifici religiosi, come templi dalle pareti affrescate, thangka, statue, stupa e ruote di preghiera. Pranzo e pomeriggio dedicato agli eventi del festival. Cena e pernottamento al campo.

  • GIORNO
    6

    KARAKORUM / ONGI (280 KM)

    Prima colazione e proseguimento del viaggio verso sud. Si visita, ai piedi del monte Saikahn Ovoo, un complesso di monasteri in rovina divisi in due agglomerati con un piccolo museo e un tempio che dopo la sua fondazione, avvenuta nel 1760 era uno dei più importanti del paese. Il paesaggio è suggestivo con il fiume Ongi che si insinua tra i monti Khangai. Pasti e pernottamento in campo.

  • GIORNO
    7

    ONGI / GOBI MERIDIONALE (BAYANZAG) (150 KM)

    Prima colazione e partenza per Bayanzag dove vi sono le Colline Fiammeggianti. Questa è la terra in cui l'archeologo Roy Andrew Chapman scoprì negli anni 20 uova e fossili di dinosauri Tarbosauri, Gallimimi, Protoceratopi, Adrosauri ed altri ancora che testimoniano la presenza di un vasto mare nella preistoria. Si pensa che questi enormi animali che dominarono incontrastati l'era Cretacea 70 milioni di anni fa, venissero sorpresi da tempeste di sabbia o da crolli di dune, venendo rapidamente coperti e fossilizzati, tanto da permettere ai nostri giorni il loro ritrovamento in buono stato di conservazione.

    Il paesaggio è vario: si passa da un deserto roccioso, alla sabbia rossa, alle dune incandescenti fino alle lande steppose. Si visita un allevamento di cammelli di una famiglia nomade. Pasti e pernottamento in campo.

  • GIORNO
    8

    GOBI MERIDIONALE (KHONGORYN ELS) (200 KM)

    Prima colazione e partenza per le dune di Khongoryn, le più popolari e imponenti della Mongolia, alte circa 800 metri che occupano un'area di circa 20 chilometri per 100. Si potrà salire sulla duna più grande di tutta la Mongolia, chiamata dai locali la "duna che canta". La duna ha una lunghezza di oltre 150 chilometri ed un'altezza che arriva a 300 metri. Dalla sua sommità si possono vedere delle oasi, anche se molti pensano siano solo miraggi. Pasti e pernottamento in campo.

  • GIORNO
    9

    GOBI MERDIONALE / YOLYN AM (180 KM)

    Prima colazione e partenza per Yolyn Am, la zona più pittoresca di tutta l'area del Gobi e la parte più meridionale del nostro itinerario. Siamo all'interno del Parco Nazionale omonimo, un territorio immenso che dalle prime dune del deserto si estende fino ai monti con ghiacciai e nevi perenni anche in estate. Qui nomadi in libertà pascolano le greggi e si trovano parecchie specie di animali, come gli ibex selvatici, i leopardi delle nevi, le pecore selvatiche oltre a numerose specie di uccelli. Anche qui, lo sguardo abbraccia splendidi paesaggi. Passeggiando si avrà l'opportunità di fotografare le affascinanti erosioni di origine glaciale dai colori mutevoli, alcuni esemplari di fauna selvatica come l'argali, la gazzella dalla coda nera e il cammello selvaggio. Pasti e pernottamento in campo.

  • GIORNO
    10

    YOLYN AM / ULAANBAATAR

    Prima colazione. In tempo utile partenza per Dalanzadgad. Da qui si parte in volo per rientrare nella capitale. Arrivo e trasferimento in hotel. Pranzo e pomeriggio da dedicare agli acquisti di cachmire, ad esempio. In serata spettacolo folcloristico. Cena e pernottamento in hotel.

  • GIORNO
    11

    ULAANBAATAR / ITALIA

    Prima colazione. In tempo utile trasferimento in aeroporto per la partenza.

  • GIORNO
    12

    ITALIA

    Arrivo previsto in mattinata.

SALVA L’ITINERARIO TRA I PREFERITI

Dettagli di viaggio

VISTO

Obbligatorio. Costo: da € 80,00

C’è la possibilità di ottenerlo online al costo di circa € 50,00

HOTEL PREVISTI

Su richiesta

ISCRIZIONE ASSICURAZIONE MEDICA E BAGAGLIO

€ 85,00 (rimborso spese mediche fino a € 10.000)

CONDIZIONI INDIVIDUALI DI PARTECIPAZIONE

Prezzi su richiesta

ASSICURAZIONE PER ANNULLAMENTO VIAGGIO (FACOLTATIVA)

Su richiesta (circa il 4% del totale)

 

LA QUOTA BASE COMPRENDE

Su richiesta

 

LA QUOTA BASE NON COMPRENDE

Su richiesta