fbpx
I TUOI ITINERARI SALVATI (0)

Polinesia Francese: sulle orme di Gauguin

Nel 1891 Paul Gauguin raggiunse Tahiti con un viaggio che durò 63 giorni: oggi abbiamo la possibilità di visitare l’arcipelago arrivando a Tahiti nello stesso giorno di partenza dall’Europa. Così visiteremo prima l’arcipelago della Società con le Isole Sopravento e le Isole Sottovento generalmente circondate da lagune.

Tahiti è la più grande delle isole con Papeete, capitale amministrativa. Quasi esattamente tra la California (6200 km) e l’Australia (5700 km) s’innalza con i suoi due splendidi massicci vulcanici: il monte Oropiti ed il Mairenui. E poi Moorea con i picchi vulcanici che si riflettono nelle tranquille acque della laguna, separata da Tahiti da soli 17 km di un profondo braccio di mare. Tahaa è l’isola sacra dalle fertili vallate, circondata dalla stessa laguna di Moorea e poi la famosa Bora Bora circondata da acque calde ricche di pesci che giocano nei giardini di corallo.

Questo itinerario “del sogno”, la quintessenza dell’esotico sognato dall’Occidente, terminerà visitando l’arcipelago delle Tuamotu, un insieme di isole basse, o “atolli”, tra cielo e oceano custoditi dalle lagune e dalle cinture di corallo. Blu, bianco e verde sono i tre colori dominanti dell’arcipelago delle Tuamotu.
Sono semplici anelli di corallo che sembrano adagiati con cura sull’oceano, quasi sospesi tra il cielo e gli abissi marini. Infine Rangiroa con la laguna turchese, le piattaforme viola di corallo che affiorano dalla superficie, e poi il giallo, il rosso, l’arancione, il nero e il rosa della flora sottomarina.

Costo

Su richiesta

Durata

16gg

Tipologia viaggio

Viaggio individuale, Viaggio di nozze

Per partenze entro il

31/12/2019

TAPPE PRINCIPALI DELL'ITINERARIO

Tahiti, Papeete, Moorea, Tahaa, Raiatea, Bora Bora, Rangiroa

  • Itinerario
  • GIORNO
    1

    TAHITI (PAPEETE)

    Arrivo all'aeroporto Faa'a di Tahiti e trasferimento in hotel a Papeete che dista solo 5 km. Sistemazione in hotel e pernottamento.

  • GIORNO
    2

    PAPEETE / MOOREA

    Prima colazione e tempo libero per il riposo o per una passeggiata nel centro di Papeete. Tahiti è l'isola principale della Polinesia francese, punto di partenza per la scoperta delle vicine isole della Società dove la natura primeggia e vive incontrastata. Suggeriamo una visita al mercato del pesce e dei fiori. Trasferimento in aeroporto e volo per la vicinissima Moorea, una gemma naturale che dista solo 17 km da Tahiti. Arrivo all'aeroporto Temae e trasferimento in hotel nella località di Papetoai, a circa 25 km dall'aeroporto. Pomeriggio da dedicarsi al relax o ad un primo approccio con questa bellissima isola chiamata anche la "lucertola gialla" in lingua polinesiana. L'isola è rigogliosa con piantagioni di palme da cocco ed ananas oltre a splendide piante esotiche. Le spiagge sono incontaminate, le acque cristalline e vive e spesso è facile potersi trovare a nuotare circondati dai delfini. Cena e pernottamento.

  • GIORNO
    3

    MOOREA

    Soggiorno in mezza pensione a Moorea.
    Moorea, isola verde dalla forma a stella è famosa per essere l'isola del capitano Cook con una delle lagune più belle di tutta la Polinesia. Qui troviamo non solo mare, ma anche monti dalle forme bizzarre come il monte Mou'a Puta. E poi le cascate d'Afareaitu (centro principale dell'isola) o le famose baie di Opunohu e di Cook. Moorea fu rifugio dei reali tahitiani, dopo l'arrivo degli europei. Divenne poi il luogo dove si sviluppò maggiormente il protestantesimo.

  • GIORNO
    4

    MOOREA

    Il giorno successivo è interessante partecipare alle cerimonie religiose che riuniscono numerosi isolani che indossano i loro ornamenti più belli. Le donne portano cappelli e corone di fiori cantando ritmi magici polinesiani.

  • GIORNO
    5

    MOOREA / TAHAA O RAIATEA

    Prima colazione, trasferimento in aeroporto e volo per Raiatea. Quindi 10 minuti di barca ci portano a Tahaa, l'isola della vaniglia.
    Trasferimento in hotel e pomeriggio per il relax ed una prima scoperta di questa isola incantevole. Situata al centro delle isole Sottovento, Tahaa, in passato chiamata Uporu, si affaccia sulla stessa laguna di Raiatea, dalla quale, secondo la leggenda, fu divisa da un'anguilla sacra posseduta dallo spirito di una principessa. Esclusa dai circuiti turistici tradizionali, Tahaa è un'isola il cui fascino è autentico, un paradiso incantevole posato su una laguna color smeraldo, circondata da "motu" e dominata dal monte Ohiri, da cui si gode un panorama straordinario. Quest'isola selvaggia sfoggia una vegetazione lussureggiante, famosa per le sue baie, poste al riparo dagli alisei, i suoi pittoreschi siti archeologici e la sua laguna pescosa dai colori intensi e molto apprezzata dagli amanti della vela. Chiamata anche "l'isola vaniglia" per via di questa preziosa spezia che prospera nelle numerose piantagioni. Forte e inebriante, l'aroma di questi baccelli profumati viene distillato su tutto il litorale e nei piccoli villaggi, circondati da ibisco, che si trovano sulle colline di Tahaa. I pacifici e sorridenti abitanti, che hanno conservato il carattere tradizionale della Polinesia di un tempo, vi conducono una vita tranquilla, dedita alla pesca, all'allevamento e alla vendita dei propri prodotti sui mercati di Uturoa e di Papeete. Cena e pernottamento.

  • GIORNO
    6

    TAHAA O RAIATEA

    Primo giorno a Tahaa.
    Soggiorno in mezza pensione a Tahaa.

  • GIORNO
    7

    TAHAA O RAIATEA

    Secondo giorno a Tahaa.
    Soggiorno in mezza pensione a Tahaa.

  • GIORNO
    8

    TAHAA O RAIATEA

    Terzo e ultimo giorno a Tahaa.
    Soggiorno in mezza pensione a Tahaa.

  • GIORNO
    9

    TAHAA / BORA BORA

    Prima colazione, trasferimento all'aeroporto di Raiatea e volo per Bora Bora, un vulcano che emerge circondato da una laguna tra le più belle del mondo. Arrivo all'aeroporto che si trova a Motu Mute, un piccolo isolotto, e trasferimento in barca (circa 20 minuti) al molo di Vaitape a Bora Bora. Da qui trasferimento all'hotel (circa 15 minuti).

    Bora Bora, il cui nome suona come un incantesimo, in tahitiano significa "nata per prima".
    Questa mitica isola, anticamente conosciuta con il nome di "Mai Te Pora" (creata dagli dei), sarebbe stata, secondo la leggenda, la prima terra, dopo Raiatea, ad uscire dalle acque e, per lungo tempo, è stata governata da donne. La Perla del Pacifico, così è stata battezzata dal capitano Cook, racchiude in sé la magia delle più belle isole della Polinesia. Rinomata per essere la più bella del mondo, la laguna di Bora Bora, collegata all'oceano attraverso lo stretto di Teavanui, è una piscina naturale multicolore e luminosa che offre un ampio ventaglio di svaghi nautici: immersione, vela, sci nautico, snorkeling o escursioni in piroghe con il fondo di vetro. I suoi famosi (isolotti) si snodano sull'acqua tiepida e cristallina della laguna e possono anch'essi rappresentare la destinazione ideale per escursioni indimenticabili, in special modo a Motu Tapu. Cena libera e pernottamento.

  • GIORNO
    10

    BORA BORA

    Primo giorno a Bora Bora.
    Soggiorno in pernottamento e prima colazione.

    La natura benevola, un clima dolce e una concezione del tempo legata ai ritmi naturali hanno fatto di queste isole del Pacifico luoghi dove l'armonia del vivere si riverbera in tradizioni che manifestano la creatività indigena, come il canto e la danza, la costruzione di canoe e la realizzazione di tatuaggi, di ghirlande di fiori o composizioni di conchiglie, oltre all'arte di studiare gli astri e i venti. È importante preservare queste forme d'espressione per rinsaldare la consapevolezza delle comuni origini di queste popolazioni sparse su un'area vastissima in mezza all'oceano, lontane da tutto e da tutti.

  • GIORNO
    11

    BORA BORA

    Secondo giorno a Bora Bora.
    Soggiorno in pernottamento e prima colazione.

    La natura benevola, un clima dolce e una concezione del tempo legata ai ritmi naturali hanno fatto di queste isole del Pacifico luoghi dove l'armonia del vivere si riverbera in tradizioni che manifestano la creatività indigena, come il canto e la danza, la costruzione di canoe e la realizzazione di tatuaggi, di ghirlande di fiori o composizioni di conchiglie, oltre all'arte di studiare gli astri e i venti. È importante preservare queste forme d'espressione per rinsaldare la consapevolezza delle comuni origini di queste popolazioni sparse su un'area vastissima in mezza all'oceano, lontane da tutto e da tutti.

  • GIORNO
    12

    RANGIROA

    Prima colazione, trasferimento in aeroporto e volo per Rangiroa, l'atollo più grande delle isole Tuamotu costituito da ben 240 isole ed isolotti. Arrivo all'aeroporto di Avatoru e trasferimento in hotel.
    Rangiroa, semplicemente idilliaca, deve il proprio nome, "cielo infinito", alla sua estensione. È l'atollo più importante ed uno dei quattro più grandi del mondo, con 240 motu (isole) separati da oltre cento "hoa", piccoli canali che formano il suo anello corallino e, al centro della laguna interna, il motu Paio. L'incomparabile luminosità ed i colori della laguna, dal verde giada al turchese cangiante al violetto, soggiogano completamente il visitatore che scopre questo lungo nastro di isolotti situato al centro dell'oceano Pacifico.

    Avatoru si trova a nord-ovest ed è il villaggio principale, di fronte al motu Fara la cui laguna, secondo la leggenda, sarebbe stata squarciata da due gemelli: "Moana tea", l'oceano placido, e "Moana uri", l'oceano scatenato. Vi si trovano i principali edifici amministrativi, tra i quali il municipio, l'ufficio postale, il centro di ricerca per la coltura delle perle, completato da un centro di lavorazione artigianale della madreperla e di coltura delle perle, e due chiese. L'altro villaggio di Tiputa, situato all'altra estremità del motu, sul margine del secondo grande canale, contiene case cinte di pietre di corallo imbiancate, circondate da siepi fiorite. Una strada in polvere di corallo mette in comunicazione i due villaggi ed i loro dintorni. Cena e pernottamento.

  • GIORNO
    13

    RANGIROA

    Primo giorno.
    Soggiorno in mezza pensione a Rangiroa.

  • GIORNO
    14

    RANGIROA

    Secondo giorno a Rangiroa.
    Soggiorno in mezza pensione a Rangiroa.

  • GIORNO
    15

    RANGIROA / TAHITI

    Prima colazione e mattino libero. In tempo utile trasferimento in aeroporto e volo per Tahiti (circa un'ora). Pomeriggio libero. Pernottamento.

  • GIORNO
    16

    TAHITI

    Prima colazione e giorno libero per ultimare la visita facoltativa di Papeete. In tempo utile trasferimento in aeroporto e volo per l'Italia via Los Angeles e Parigi. Notte in volo.

SALVA L’ITINERARIO TRA I PREFERITI

Dettagli di viaggio

VISTO

Non è necessario per soggiorni inferiori ai 90 giorni.

HOTEL PREVISTI

Su richiesta

ISCRIZIONE ASSICURAZIONE MEDICA E BAGAGLIO

€ 85,00 (rimborso spese mediche fino a € 10.000)

CONDIZIONI INDIVIDUALI DI PARTECIPAZIONE

Prezzi su richiesta

ASSICURAZIONE PER ANNULLAMENTO VIAGGIO (FACOLTATIVA)

Su richiesta (circa il 4% del totale).

 

LA QUOTA BASE COMPRENDE

Su richiesta

 

LA QUOTA BASE NON COMPRENDE

Su richiesta