fbpx
I TUOI ITINERARI SALVATI (0)

Uzbekistan e Kirghizistan

È un lungo viaggio ispirato e tratto alla storica “Via della Seta”, secondo un’importante direttrice principale che si snoda attraverso città e oasi che furono teatro di grandi traffici e di incontri di popoli e culture diverse. Il viaggio prima si snoda nella regione conosciuta come Transoxiana, il territorio attraversato dal grande fiume Amu Darya, uno dei quattro fiumi che sgorga dal Paradiso e che un tempo segnava i confini tra potenti canati. Gengis Khan, l’imbattibile condottiero mongolo, combatté qui le sue battaglie più feroci. Si prosegue poi nelle terre nomadi del Kirghisistan con la suggestione di pernottare in Yurta sul lago Son Kul.

Costo

A partire da € 2.850,00

Durata

14gg

Tipologia viaggio

Viaggio individuale

Per partenze entro il

31/12/2019

TAPPE PRINCIPALI DELL'ITINERARIO

Tashkent, Nukus, Khiva, Bukhara, Samarcanda, Bishkek, Song Kol, Karakol

  • Itinerario
  • GIORNO
    1

    TASHKENT

    Arrivo e trasferimento in hotel. Tempo per il riposo e visita della città.
    Tashkent è la capitale della Repubblica Uzbeka con una popolazione di circa 2,5 milioni di abitanti. Fanno parte della Repubblica 12 regioni e una Regione Autonoma, il Karakalpakstan con capitale Nukus.

    L'Uzbekistan è un paese laico abitato da persone appartenenti a circa cento diverse nazionalità perfettamente integrate e rispettose delle varie religioni professate. Nella capitale ci sono ambasciate e consolati che rappresentano più di 50 paesi, rappresentanze delle più importanti organizzazioni internazionali, filiali di banche straniere e grandi centri commerciali, rappresentanze di società multinazionali, boutique di firme internazionali, università, istituti, collegi e licei, teatri, musei, centri sportivi; grandi parchi e orti botanici. Sono poi numerose le attività produttive quali l'industria tessile, alimentari, lavorazione del marmo, granito e pietre, produzione di mezzi agricoli, costruzione di aerei, produzioni di prodotti plastici e molto altro.

  • GIORNO
    2

    TASHKENT / NUKUS

    Prima colazione e trasferimento in aeroporto per il volo per Nukus, il centro amministrativo della Repubblica Autonoma Karakalpakstan. Visita del Museo di Savitskiy. ora chiamato di Arte Moderna.

    Il Museo di Savitskiy prende il nome dell'artista russo che lo ha fondato. Egli aveva partecipato a vari scavi archeologici del Karakalpakstan. Dopo aver quindi ben conosciuto la ricca cultura del territorio e rimasto affascinato da essa Savitskiy pensò di raccogliere in un museo gli oggetti tradizionali che testimoniano la ricchezza etnica. Nel museo si trovano i colorati costumi nazionali, gioielli in argento con coralli, lapislazzuli, corniole, turchesi e altre pietre preziose oltre ad oggetti di uso quotidiano. Ma molto pregevole è la pinacoteca con quadri degli artisti di epoca sovietica collezionati da Savitskiy e poi regalati al museo.

    Proseguimento con la visita delle rovine di Gaukala e Mizdakhan. Seconda colazione in corso di visita. Cena in ristorante locale e pernottamento.

  • GIORNO
    3

    NUKUS / TOPRAKKALA / AYAZKALA /KHIVA

    Prima colazione e partenza verso Khiva attraversando un territorio ricco di rovine dell'antico Khorezm con città forteze e siti archeologici datati più di 2.000 anni fà. In particolare ricordiamo Topprakkala ed Ayazkala. Seconda colazione presso una Yurta locale. Proseguimento per Khiva. Cena e pernottamento.

  • GIORNO
    4

    KHIVA

    Prima colazione e visita di Khiva, conservata perfettamente ed ancora parzialmente abitata. La sua visita è sorprendente. La città, vitale e suggestiva, conserva edifici monumentali bellissimi: moschee, minareti, madrase, palazzi e mercati. Visitandola, ci si trova immediatamente in un altro mondo, come se il tempo per una volta fosse stato benevolo e avesse desiderato tramandare agli uomini tanta bellezza e armonia. Ibn Battuta, il nostro viaggiatore arabo, giungendo qui nei primi anni del 1300, trovò il suo bazar così affollato da non riuscire ad attraversarlo a cavallo rimandando perciò la visita al venerdì quando gran parte delle botteghe erano chiuse. E questo avveniva in una città che Gengis Khan, il quale non sapeva né leggere né scrivere, aveva completamente sommerso aprendo una diga del fiume. Si visitano la Madrasa Allakuli Khan, la Madrasa Muhammad Amin Khan, Kunya Ark, Kelte Minar, il mausoleo Pakhlavan Mahmud, il Minareto e la Madrasa Islam Khoja, la Madrasa Muhammad Rahimkhan, Juma Masjid ed il Palazzo Tash Hovli. Cena in ristorante locale. Pernottamento.

  • GIORNO
    5

    KHIVA / BUKHARA (480 KM - CIRCA 9/10 ORE IN BASE ALLE CONDIZIONI DELLA STRADA)

    Prima colazione e partenza per Bukhara attraverso il deserto Kizilkum. Durante il viaggio sono previste alcune soste per fotografare lungo le rive del fiume Amu Darya. All'arrivo trasferimento in hotel. Cena in ristorante locale e pernottamento.

  • GIORNO
    6

    BUKHARA

    Prima colazione ed intero giorno dedicato alla visita della città, ricca di monumenti che testimoniano l'antico splendore quando da qui regnarono Samanidi, Turchi, Selgiuchidi, Mongoli, Timuridi e Uzbechi. La cittadella si trova al centro e ai suoi piedi c'è piazza Registan con la moschea Kaljan una delle maggiori dell'Asia centrale, la madrasa di Ulug-beg e la moschea Bolo-haus. Visita del mausoleo di Ismail Samani che dopo mille anni conserva intatti i suoi splendidi ricami in terracotta. Vivere a Bukhara così protetta dal suo deserto provoca sensazioni uniche, vi si respira un'aria di magia inespugnabile dal tempo e dai cambiamenti. Bukhara va famosa nel mondo per gli splendidi tappeti annodati a mano nei mille indelebili colori appunto perché questi mancano nel suo polveroso deserto. Cena in ristorante locale. Pernottamento

  • GIORNO
    7

    BUKHARA / SHAKRISABZ / SAMARCANDA (430 KM 7/8 ORE)

    Prima colazione e partenza per Bukhara. Lungo il percorso sosta per la visita di Shakhrisabz, città natale del grande conquistatore Tamerlano, discendente dalla famiglia di Gengis Khan. Visita del Palazzo Ak Saray, del complesso Dorut Saodat, del Mausoleo Jahongir e del complesso Dorut Tillovat. Cena e pernottamento in hotel a Samarcanda.

  • GIORNO
    8

    SAMARCANDA

    Prima colazione ed intero giorno dedicato alla visita della bellissima città menzionata per la prima volta dai Greci con il nome di Maracanda. A differenza di Bukhara che si trova ai margini del deserto, Samarcanda ha l'aspetto di una città-giardino con le sue cupole a cipolla turchese e verdi, gli svettanti minareti e le sue belle maioliche colorate che scintillano al sole creando sensazioni magiche d'altri tempi che stupiscono le attese più esigenti. Si visitano innumerevoli monumenti e soprattutto le tre madrase che si affacciano su piazza Registan o piazza del Mercato, uno dei complessi architettonici più famosi al mondo.

    A Samarcanda si ha la sensazione di essere al centro del mondo, la visione è sconcertante, illusoria, teatralmente scenografica. Si visitano: la grande moschea di Bibi Khanym, moglie di Tamerlano; il complesso della necropoli di Shah I Zindeh grande meta di pellegrinaggi; i resti dell'osservatorio di Ulug-beg, nipote di Tamerlano, re astronomo del XIV sec. che scoprì più di mille stelle; un piccolo museo affascinante e il mausoleo dello stesso Tamerlano. Cena in ristorante locale. Pernottamento.

  • GIORNO
    9

    SAMARCANDA / TASHKENT

    Prima colazione e completamento delle visite. Seconda colazione, trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza per Tashkent in treno. Arrivo e trasferimento in hotel Cena e pernottamento.

  • GIORNO
    10

    TASHKENT / BISHKEK

    Prima colazione e completamento delle visite di Tashkent. Dopo la seconda colazione trasferimento in aeroporto e volo per il Kirghisistan e la capitale Bishkek. Cena e pernottamento.

  • GIORNO
    11

    BISHKEK / LAGO SONG KOL (250 KM - 5 ORE CIRCA)

    Prima colazione e partenza per raggiungere uno dei luoghi più affascinanti del Kyrghizistan, il lago d'alta quota Song-Kol che significa "l'ultimo lago". (3.020 metri). Qui sarà possibile incontrare le comunità nomadi con il loro stile di vita tradizionale condividendo per pochi momenti la loro cultura atavica. Sistemazione in tenda yurta con servizi in comune. Pasti in tenda. Pernottamento.

  • GIORNO
    12

    LAGO SONG-KOL / KOCHKOR / KARAKOL (365 KM - 5 ORE CIRCA)

    Pensione completa. Visita del tipico villaggio di Kochkor e centro dell'artigianato kyrghiso. Proseguimento verso il lago Issyk-Kol (1.600m), che con i suoi 180 km di lunghezza e 60 km di larghezza è il secondo lago alpino più grande del mondo dopo il lago Titicaca in Sudamerica. Proseguimento per Karakol vedendo le gole di Jeti Oguz. Pernottamento

  • GIORNO
    13

    KARAKOL / BISHKEK (420 KM - 6 ORE CIRCA)

    Pensione completa. Visita della cittadina di Karakol con il museo Prjevalsky, la chiesa ortodossa e la moschea Dungan. Nel pomeriggio partenza per Bishkek visitando lungo il percorso il semplice sito di Cholpon-Ata con alcune incisioni rupestri risalenti alla tarda età del bronzo (1500 a.C). Arrivo nella capitale del Kyrghizistan e giro orientativo nella città. Pernottamento.

  • GIORNO
    14

    BISHKEK

    In tempo utile trasferimento in aeroporto per la partenza.

SALVA L’ITINERARIO TRA I PREFERITI

Dettagli di viaggio

VISTO

Uzbekistan: Obbligatorio. È valido per un solo ingresso nel paese (visto elettronico: da €20,00)

Kirghizistan: non è necessario per soggiorni inferiori ai 60 giorni.

HOTEL PREVISTI

Hotel tradizionali 3 stelle superior e 4 stelle

ISCRIZIONE ASSICURAZIONE MEDICA E BAGAGLIO

€ 85,00 (rimborso spese mediche fino a € 10.000)

CONDIZIONI INDIVIDUALI DI PARTECIPAZIONE

La quota base s’intende a persona e prevede la sistemazione in camera doppia.

 

Minimo 2 persone: € 2850,00

Supplemento per camera singola: € 500,00

Tassa di soggiorno: € 70,00

ASSICURAZIONE PER ANNULLAMENTO VIAGGIO (FACOLTATIVA)

Su richiesta (circa il 4% del totale)

Cambi applicati: 1 USD = 0,87 €. Adeguamento valutario, se necessario, entro 20 giorni dalla data di partenza.

 

LA QUOTA BASE COMPRENDE

Voli interni all’itinerario, treno 1° classe, hotel come selezionati, trasferimenti privati, pasti come indicati nel programma, facchinaggi, acqua minerale durante i lunghi trasferimenti, visite ed escursioni come indicate nell’itinerario, 2 accompagnatori/guide locali che parlano italiano, documentazione e set da viaggio.

 

LA QUOTA BASE NON COMPRENDE

Voli internazionali, visti, pasti non previsti, mance, bevande, altre spese di carattere personale e quanto altro non indicato in “La quota base comprende”.

 

IMPORTANTE

L’ordine delle escursioni può essere modificato per un migliore sviluppo dell’itinerario a seconda delle condizioni climatiche e degli orari dei voli.