I TUOI ITINERARI SALVATI (0)

Armenia

ARMENIA

IL REGNO DELLE PIETRE URLANTI

DESTINAZIONI › MEDIO ORIENTE E CENTRO ASIA › ARMENIA

Il tuo viaggio in Armenia

SCOPRI I NOSTRI TOUR DELL’ARMENIA, TERRA DEI LEGGENDARI DISCENDENTI DI NOÈ

 

Paese dalla cultura millenaria, l’Armenia è il primo stato al mondo ad aver abbracciato il cristianesimo ed è la più piccola delle ex repubbliche sovietiche. Il territorio, segnato da valli profonde, dirupi, vulcani spenti ricoperti di lava, si estende tra il Mar Nero ed il Mar Caspio tra pianure, altipiani e le cime del Caucaso meridionale. Il suo popolo vanta origini antichissime: una leggenda lo identifica come discendente di Noè, tra i personaggi biblici più significativi e simbolici di sempre. Da sempre popolo di frontiera, gli Armeni sono stati segnati da vicende cruente e perseguitati anche nella storia recente. Oggi è possibile visitare e conoscere una cultura antica e radicata, frutto di scambi fecondi con la tradizione siriaca, bizantina e latina. Insieme all’Armenia si può decidere di visitare anche la Repubblica della Georgia che, come l’Armenia, è diventata indipendente il 9 aprile 1991 dopo il crollo dell’Unione Sovietica.

Itinerari

Informazioni utili

CULTURA GENERALE E FORMALITÀ DI VIAGGIO

NOME COMPLETO

Repubblica di Armenia

CAPITALE

Erevan (2.974.693 ab.)

FORMA DI GOVERNO

Repubblica presidenziale

SUPERFICIE

29.800 Km²

POPOLAZIONE

L’Armenia ha una popolazione di 3.216.000 abitanti (tasso di crescita demografica -0,3%) con una densità media di 105 abitanti per km2. Comprende soprattutto armeni (93%), ma anche minoranze di curdi e russi.

TERRITORIO

L’Armenia si estende su un territorio di 29.800 km2 prevalentemente montuoso: comprende la catena del Piccolo Caucaso, nel nord-est, e un altopiano di origine vulcanica nella parte centrale; verso sud, pianure aride si estendono fino ai confini con la Turchia e l’Iran. Numerosi sono i laghi montani, il più esteso dei quali è il lago Sevan che si trova a un altitudine di 1.900 metri.

Religione

La religione più diffusa è il cristianesimo ortodosso.

Clima

È di tipo continentale, con inverni rigidi, precipitazioni scarse ed estati molto secche. A seconda delle zone il clima è molto diversificato: al sud è più temperato, mentre in alta quota al confine con la Georgia le temperature sono polari.

Prima di partire si consiglia di consultare le temperature su Weather Underground oppure su Yahoo Weather

LINGUA PRINCIPALE

Armeno

FUSO ORARIO

Rispetto all’Italia: +4

VALUTA PRINCIPALE

Dram Armeno (AMD)

Lingue

L’armeno è la lingua ufficiale ma sono molto diffusi anche il curdo, il russo e l’inglese.

visto e documenti

Passaporto: deve avere una validità residua di almeno 6 mesi.

Visto: al momento i cittadini europei non hanno bisogno di visto.

Vaccinazioni e consigli sanitari

Nessuna vaccinazione è obbligatoria.

Elettricità

La corrente elettrica è a 220 volt, con prese a 2 fori.

Cucina

La cucina armena è ottima e anche molto sana. Il piatto più conosciuto è sicuramente il kebab, ovvero carne di montone cotta in vari modi, accompagnata da verdure scottate in padella e spesso anche da riso. Molto gustosi sono anche gli Shashlyk, spiedini di agnello o pollo serviti con pomodorini, melanzane alla griglia e cipolle crude. Tipiche inoltre sono le minestre calde a base di ceci, pollo e montone, ma anche le minestre fredde insaporite con lo yogurt. Immancabili sono i Dolma, (involtini in foglie di vite farciti con vari ripieni), le melanzane al ripieno di noci tritate, le patate e i peperoni grigliati e i piatti di formaggio fuso: il tutto accompagnato dal lavash, il tipico pane armeno che ricorda molto la nostra piadina.

acquisti

Tra gli articoli che l’artigianato locale offre ci sono tappeti, gioielli in oro e argento, oggetti in ossidiana, sculture in legno e in pietra, prodotti di ceramica, quadri di pittori armeni. Molto conosciuto è il cognac, invecchiato fino a 50 anni. Tra le marche più famose vale la pena ricordare Nairi, Vaspouraklan, Ararat, Ani.

altri consigli

Non comprare articoli che danneggiano la flora, la fauna o il patrimonio artistico del paese. Non sprecare l’acqua: è un bene prezioso.

prima della partenza

È buona norma informare il Ministero degli Esteri del viaggio che si sta per fare. Visita il sito: www.dovesiamonelmondo.it