I TUOI ITINERARI SALVATI (0)

Indonesia

INDONESIA

IL PAESE DELLA BIODIVERSITÀ

DESTINAZIONI › ASIA › INDONESIA

Il tuo viaggio in Indonesia

VIAGGIARE IN INDONESIA: ALLA SCOPERTA DI UN ARCIPELAGO IMMENSO

 

L’Indonesia è un grande stato-arcipelago con oltre 17.000 isole che si aggrappano alla cintura equatoriale tra il continente asiatico e l’Australia; di queste, solo 7.000 sono abitate. Sono isole che hanno attratto innumerevoli conquistatori, dai cinesi ai navigatori europei, affascinati dalle immense risorse naturali e dalla varietà delle culture locali. Anche la religione mostra la sua peculiarità: animisti che praticano il culto degli antenati e degli spiriti insieme a induisti, buddisti, musulmani e cristiani sono espressione della vitalità del popolo indonesiano, che comprende circa 300 gruppi etnici diversi che parlano altrettanti dialetti. È dal 1949 che tutti i vari gruppi etnici sono diventati un unico popolo indonesiano e oggi la repubblica si sta avviando verso una democrazia stabile e reale.

 

Sono moltissime le possibilità di viaggio in Indonesia: da quello esplorativo e naturalistico nelle tante isole accessibili a quello antropologico e archeologico; da quello all’insegna del relax a quello coinvolgente nella conosciutissima isola di Bali. Sull’isola di Giava si trova Borobudur, uno dei più grandi monumenti buddisti del sud-est asiatico che per la sua monumentalità è paragonato ai templi di Angkor in Cambogia e di Pagan in Myanmar. Nell’isola di Sulawesi si trovano poi le tribù dei Toraja, una popolazione unica e originale che abita le regioni montane dell’interno.

Itinerari

Informazioni utili

CULTURA GENERALE E FORMALITÀ DI VIAGGIO

NOME COMPLETO

Repubblica d’Indonesia

CAPITALE

Jakarta (10.075.310 ab.)

FORMA DI GOVERNO

Repubblica presidenziale

SUPERFICIE

1.919.400 Km²

POPOLAZIONE

254.452.952 abitanti, di cui il 45% giavanesi, il 14% sondanesi (Java), il 7,5% maduresi, il 7,5% malay della costa e altri 361 gruppi etnici e tribali: oltre a quelli già citati, i principali sono gli acehnesi, i batak, i minangkabau (Sumatra), i balinesi (Bali), i sasaki (Lombok) e i dani (Irian Jaya).

Territorio

L’Indonesia è il più vasto arcipelago del mondo. Si estende tra l’Oceano Pacifico e l’Oceano Indiano e comprende oltre 17.000 isole: tra queste le principali sono Sumatra, Giava, Borneo (la parte meridionale) e Celebes. Molte isole sono di origine vulcanica e ospitano vulcani ancora attivi.

Religione

L’Indonesia è a maggioranza musulmana, ma nel paese convivono pacificamente vari culti tra cui protestantesimo, cattolicesimo, buddismo, induismo e confucianesimo.

Clima

Il clima dell’Indonesia è equatoriale, quindi caldo-umido, con temperature medie di circa 28°. La stagione secca va da aprile a ottobre, mentre quella monsonica va da novembre a marzo. Il periodo migliore per visitare il paese è tra maggio e ottobre.

Prima di partire si consiglia di consultare le temperature su Weather Underground oppure su Yahoo Weather

LINGUA PRINCIPALE

Indonesiano

FUSO ORARIO

Rispetto all’Italia: +6 (+5 ora legale)

VALUTA PRINCIPALE

Rupia Indonesiana

Lingua

La lingua ufficiale è l’indonesiano, ma sono ci sono anche molte lingue locali: tra queste la più parlata è il giavanese. L’inglese è piuttosto diffuso nelle località turistiche.

Fuso orario

Sumatra, Giava, Giacarta: 6 ore avanti rispetto all’Italia (5 ore, quando in Italia vige l’ora legale).

Bali, Lombok, Sulawesi, Kalimantan: 7 ore avanti rispetto all’Italia (6 ore, quando in Italia vige l’ora legale).

Indonesia orientale: 8 ore avanti rispetto all’Italia (7 ore, quando in Italia vige l’ora legale).

Valuta

Le carte di credito internazionali più comuni sono accettate in tutto il paese.

visto e documenti

Passaporto: deve avere una validità residua di almeno 6 mesi dalla data d’ingresso in Indonesia.

Visto: i cittadini italiani non hanno bisogno di visto per soggiorni inferiori a 30 giorni.

Vaccinazioni e consigli sanitari

Non sono previste vaccinazioni obbligatorie.

Elettricità

In Indonesia l’energia elettrica è a 220 volt, ma esistono ancora villaggi con corrente a 110 volt. Le prese sono generalmente a 2 fori rotondi e spesso sono prive del collegamento a terra. Si consiglia di portare con sé un adattatore.

cucina

Semplice e sana, la cucina indonesiana è ricca di riso, pesce, verdure e carne. Molto diffuse le spezie, usate per insaporire il cibo, e il latto di cocco in cui spesso si cuoce il riso. Tra i piatti più conosciuti si ricordano il “nasi goreng” (riso saltato in padella con carne, verdure e pesce), i “lumpia” (involtini di riso ripieni di germogli di soia, pollo, uova e verdure), i “sate ayam” (spiedini di pollo, maiale o agnello serviti con varie salse) e il “babi gulin” (maialino da latte arrosto ripieno di spezie, piatto tipico di Bali). A Bali si produce inoltre il famosissimo caffè Kopi Luwak, uno dei più costosi al mondo, i cui chicchi sono mangiati, digeriti e infine espulsi dallo zibetto delle palme, un animale locale: dai chicchi si ricava un caffè considerato tra i più pregiati, con una sfumatura delicata di cioccolato.

Acquisti

Nei tanti piccoli negozi e mercati si possono acquistare oggetti dell’artigianato locale, tra cui lampade e ceramiche, magnifici gioielli in oro e argento e bellissimi tessuti lavorati a mano, stampati con la tecnica batik.

altri consigli

Non comprare articoli che danneggiano la flora, la fauna o il patrimonio artistico del paese. Non sprecare l’acqua: è un bene prezioso.

prima della partenza

È buona norma informare il Ministero degli Esteri del viaggio che si sta per fare. Visita il sito: www.dovesiamonelmondo.it