I TUOI ITINERARI SALVATI (0)

Azerbaijan: Baku e il meglio del Paese

L’Azerbaijan, ovvero terra dei fuochi, è un territorio prevalentemente montuoso che si divide in due tronchi: l’Azerbaijan orientale e quello occidentale, separati dal territorio armeno. Questo itinerario ad anello esplora la porzione orientale partendo dalla capitale Baku, affacciata sul Mar Caspio. La città è moderna e pulita, efficiente, vivace e godibile con il suo lunghissimo lungomare. Le sue architetture bizantine, turche, russe, arabe ed europee si uniscono in una commistione rievocativa di tutto rispetto.

Oggi il Paese, che ha recuperato e consolidato la propria indipendenza, è pronto a far conoscere al mondo il suo caratteristico e originale stile anche in campo artistico.

Costo

A partire da € 960,00

Durata

6gg

Tipologia viaggio

Viaggio di gruppo

Per partenze entro il

29/10/2020

TAPPE PRINCIPALI DELL'ITINERARIO

Baku, Shaki, Ganja, Gobustan

CALENDARIO PARTENZE 2019

Martedì 8

CALENDARIO PARTENZE 2020

Domenica 5

Giovedì 16

Giovedì 30

Giovedì 14

Giovedì 28

Giovedì 16

Giovedì 6

Giovedì 27

Giovedì 10

Giovedì 24

Giovedì 15

Giovedì 29

  • Itinerario
  • GIORNO
    1

    BAKU - ARRIVO

    Arrivo all’aeroporto di Baku.

    Incontro con il nostro assistente e trasferimento in hotel. Arrivo e sistemazione nelle camere disponibili dalle ore 15.00.

    Pernottamento.

  • GIORNO
    2

    BAKU/SHEMAKHA/SHEKI (350 km)

    Prima colazione, incontro con la guida alle ore 09:00 e partenza per Sheki.

    Durante il percorso sosta a Shemakha e visita della città. Si tratta di una fra le città più antiche menzionata anche da Tolomeo nella sua “Geografia”. Situata strategicamente sulla via della seta possiede alcuni bei monumenti come la Moschea Djuma, la più antica del Caucaso e il mausoleo delle Sette Cupole, luogo di sepoltura dei membri delle famiglie reali.

    Infine nel tardo pomeriggio arrivo a Sheki, importante centro carovaniero sulla via della seta, circondato da un territorio verde e fertile ricco di acque. Qui si produce una bellissima seta secondo le antiche tradizioni preservate dai numerosi artigiani. In epoca russa qui si trovava il più grande impianto per la produzione di seta ancora oggi utilizzato per produrre ottimi prodotti.

    Si visteranno il Royal Summer Palace degli Sheki Khans con i magnifici affreschi e vetrate, il bellissimo Caravanserraglio del XVIII secolo. Proseguimento verso il villaggio di Kish situato vicino a 20 km. Qui si visita un tempio del periodo storico riferito all'Albania caucasica, il territorio ora compreso nell’Azerbaijan che nell’antichità aveva autonomia propria.

    Pernottamento.

  • GIORNO
    3

    SHEKI/NIDJ/LAHIJ/BAKU

    Prima colazione. In mattinata, partenza per il Villaggio di Nidj dove vive la minoranza Udins locale, ex comunità cristiana della regione.

    Se le condizioni meteorologiche lo consentiranno, proseguimento verso il villaggio di Lahij, un piccolo villaggio dal lento ritmo di vita costruito nel V secolo a.C. nel canyon del fiume Girdimanchay e dove si parla ancora l’antico dialetto persiano. All'arrivo a Shamakhi visita della storica Moschea di Djuma.

    Proseguimento verso Baku e pernottamento.

  • GIORNO
    4

    BAKU (GOBUSTAN 130 km)

    Prima colazione, incontro con la guida alle ore 09:00 e partenza per la riserva di Gobustan.

    Qui si trovano antiche sculture rupestri databili tra 5000 e 20000 anni fa che testimoniano le condizioni di vita preistorica nel Caucaso. Si tratta di un sito Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’Unesco. Una roccia con un’incisione in latino testimonia anche la presenza di una centuria romana nel primo secolo d.C. Al termine della visita proseguimento alla volta dei sorprendenti “vulcani di fango”, in base alle condizioni meteorologiche e della praticabilità delle strade.

    Dopo il pranzo, visita a piedi di Baku includendo la città medievale "lcheri Sheher" con i suoi stretti vicoli e caravanserragli storici, Nella città vecchia si trova il complesso degli Shirvan Shah, patrimonio dell'Unesco, che include il palazzo principale, la moschea con il minareto e un mausoleo. Quindi si vista dall’esterno l’antica Torre della Vergine, con una sosta panoramica presso l’Highland Park.

    Pernottamento.

  • GIORNO
    5

    BAKU (ABSHERON 60 km)

    Prima colazione e partenza verso la penisola di Absheron, conosciuta come la “terra del sacro fuoco”, a causa del gas naturale e dei giacimenti petroliferi.

    A 20 km da Baku si trova il Tempio degli adoratori del Fuoco di Surakyhany. Il Tempio, costruito nel XVIII sec. da indiani della colonia di Baku è circondato da alte mura, accanto alle celle per i pellegrini.

    A seguire si visita la montagna di fuoco Yanardag. Sosta fotografica nei pressi del Centro Heydar Aliyev. Chi vorrà potrà accedere facoltativamente al Centro Heydar Aliyev (25€).

    Pranzo in corso di escursione.

    Rientro a Baku e pernottamento.

  • GIORNO
    6

    BAKU

    In tempo utile trasferimento all’aeroporto di Baku per prendere il volo di rientro in Italia.

SALVA L’ITINERARIO TRA I PREFERITI

Dettagli di viaggio

VISTO

Obbligatorio. Il visto è valido 30 giorni e si può richiedere online sul sito: E-visa

HOTEL PREVISTI

Hotel 4 stelle

ISCRIZIONE ASSICURAZIONE MEDICA E BAGAGLIO

€ 85,00 (rimborso spese mediche fino a € 10.000)

CONDIZIONI INDIVIDUALI DI PARTECIPAZIONE

La quota base s’intende a persona e prevede la sistemazione in camera doppia.

 

Minimo 2 persone: € 960,00

Supplemento singola: € 195,00

 

Notte supplementare a Baku: € 56,00

Supplemento singola: € 44,00

ASSICURAZIONE PER ANNULLAMENTO VIAGGIO (FACOLTATIVA)

Su richiesta (circa il 4% del totale)

 

LA QUOTA BASE COMPRENDE

Sistemazione in hotel 4 stelle in camere standard; 5 prime colazioni in hotel; 4 pranzi; trasferimenti da e per l’aeroporto di Baku; trasporti privati con aria condizionata; guida locale di lingua italiana; ingressi come previsto dal programma; tasse locali; documenti e set da viaggio.

 

LA QUOTA BASE NON COMPRENDE

Voli e tasse aeroportuali; spese extra di carattere personale; pasti non previsti, bevande; mance e e quanto altro non indicato in “La quota base comprende”.