I TUOI ITINERARI SALVATI (0)
Blog - Uzbekistan - Amore e Bellezza

Alessandro Magno e Rossane

Rossane, la “piccola stella splendente” di Samarcanda, a soli 15 anni divenne l’amatissima moglie di Alessandro III, il macedone più grande, elegante e colto che la storia ricordi. Istruito da Aristotele al pensiero filosofico, all’etica, alla scienza e all’arte militare, in quanto strumento politico, Alessandro crebbe nella visione di un impero universale. Così quando lasciò giovanissimo la sua Magna Grecia, la culla dei fiumi Oxus e Lassarte (oggi Amu-Darya e Syr-Darya) divenne il territorio fertile da cui si consolidò l’idea di unire in un grande regno popoli e culture occidentali e orientali. Lungimiranza o utopia? La vita di Rossane fu di certo sconvolta da guerre, lotte senza tregua e orrori ma l’amore per il sovrano, come la sua folgorante bellezza, non vennero mai meno.

Crediamo che se la bellezza non basterà a salvare il mondo ci riuscirà invece l’amore? Possiamo davvero separare questi due idee o piuttosto credere che “bello” debba necessariamente coniugarsi con “buono”, come del resto gli antichi Greci già pensavano? Allora perché Alessandro il Grande fallì totalmente la realizzazione del suo sogno? Cosa mancava ai due amanti per essere davvero, insieme, il motore del mondo?